Saluto nazista in tv, Van Basten espulso dal videogame Fifa20

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:22
0

La stella olandese, ex centravanti del Milan, è stato depennato dal celebre videogioco. Fatale il saluto nazista in tv durante una trasmissione sportiva. Il team Fifa: “Scelta in linea con le nostre idee sull’uguaglianza”

Marco Van Basten

Marco Van Basten escluso dal famoso videogame Fifa 20. Il team, venuto a conoscenza del saluto nazista dell’ex fuoriclasse olandese in diretta tv, ha deciso di non inserirlo nella saga calcistica del nuovo anno. “Siamo a conoscenza – spiegano – delle recenti dichiarazioni di Marco van Basten. Poiché intendiamo rispettare il nostro impegno in favore dell’uguaglianza e della diversità all’interno del nostro gioco. Abbiamo deciso di escludere gli oggetti Icona di Marco van Basten dai pacchetti, dalle SCR e da FUT Draft fino a nuovo ordine”.

Leggi anche –> Omicidio Luca Sacchi: ora Del Grosso vuole raccontare al Pm tutta la verità

Due settimane fa, Van Basten era ospite nello studio di Fox Sports Olanda per commentare la partita fra Ajax e Heracles Almelo. Un giornalista di Fox Sports ha intervistato l’allenatore dell’Heracles Almelo Frank Wormuth, parlando in tedesco, nella lingua madre del tecnico sconfitto. Al termine della chiacchierata, Van Basten ha salutato Wormuth pronunciando il saluto nazista ‘Sieg Heil’. Inutile il tentativo di difesa dell’ex attaccante che ha spiegato. “Non volevo offendere nessuno, scherzavo sul tedesco dell’inviato”.

Fox Sports optò per la sospensione dal servizio: “Osservazione inappropriata”

“Mi scuso per la battuta infelice, mi scuso con tutti” fu il messagio rilasciato nelle ore successive da Van Basten. Immediata però la presa di posizione di uno dei responsabili della versione olandese del canale Fox Sports, che non ha affatto preso bene la dichiarazione infelice: “Quella di Marco è stata un’osservazione inappropriata. Oggi, in particolare, che avremmo voluto mandare un segnale contro il razzismo e le discriminazioni”.

Leggi anche –> Disabili, monito del Papa :”Dividere le vite in serie A e B è peccato sociale”

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here