Coronavirus, Alessandro Favalli del Reggio Audace positivo ai test

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:31
0

Il difensore della formazione emiliana è sceso regolarmente in campo ieri nella gara giocata a Gubbio. Alessandro Favalli è il primo calciatore a risultare positivo, squadra in quarantena.

alessandro favalli

Arriva il primo caso di positività al Coronavirus anche nel calcio italiano professionistico. Al centro di questa notizia c’è un calciatore che milita nella formazione del Reggio Audace. Questa compagine rientra nel novero delle squadre che militano in serie C, e che sono regolarmente scese in campo quest’oggi. Il calciatore risultato positivo è Alessandro Favalli. È un difensore, terzino sinistro classe 1992, la cui positività al test per il Covid-19 è stata resa nota nel primo pomeriggio di oggi.

Il comunicato reso noto dal Reggio Audace, per quanto riguarda la positività di Alessandro Favalli, è stato pubblicato pochi minuti fa. “Preso atto degli esiti clinici sugli accertamenti ai quali è stato sottoposto Alessandro Favalli presso l’Ospedale Maggiore di Crema, Reggio Audace F.C. comunica che il calciatore – attualmente in buone condizioni di salute – è risultato positivo al Covid-19. La società – si legge nella nota – è attiva per le dovute comunicazioni agli enti sanitari del territorio e si prepara a seguire nel prossimo periodo la profilassi indicata“.

Alessandro Favalli era arrivato al Reggio Audace a gennaio – meteoweek.com

Ricordiamo che il Reggio Audace è sceso in campo regolarmente nella giornata di ieri. La formazione emiliana ha giocato sul campo del Gubbio, pareggiando con il punteggio di 0-0. Alessandro Favalli ha disputato la parte finale del match, entrando in campo al 77′ al posto di Lunetta. Nella prima parte della stagione aveva indossato la maglia del Catanzaro, disputando undici partite e realizzando un gol. Durante la sessione invernale di mercato, Alessandro Favalli è approdato al Reggio Audace, con la cui maglia è sceso in campo in cinque occasioni: tre volte da titolare, due volte dalla panchina.

Si tratta dunque del primo caso di calciatore positivo al test per il Coronavirus. Il tutto avviene al termine di una settimana a dir poco caotica per il calcio italiano. Prima la decisione di far disputare a porte chiuse le gare da recuperare in serie A. Poi lo stop obbligato per i gironi del campionato di serie D e di tutte le categorie dilettantistiche. Infine le voci di uno sciopero dei calciatori, poi rientrato, con le gare della massima serie che si stanno regolarmente giocando. Nel frattempo, il Reggio Audace è già rientrato da Gubbio e si sottoporrà alla quarantena volontaria. Il tutto in attesa di far effettuare i tamponi a tutti i tesserati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here