Cagliari | Di Francesco: “Sconfitta immeritata, arrabbiato e preoccupato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:37
0

Il Cagliari ha raccolto l’ennesima sconfitta in campionato I rossoblù sono stati battuti nella 17a giornata di Serie A in casa della Fiorentina. Il tecnico Eusebio Di Francesco, intervenuto in conferenza stampa al termine del match, ha parlato del momento buio che la sua squadra sta vivendo.

di francesco
Eusebio Di Francesco, allenatore del Cagliari (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il Cagliari non riesce a venire fuori dal momento negativo che ormai da mesi sta vivendo. I rossoblù, in occasione della diciassettesima giornata di Serie A, hanno mancato ancora la vittoria, venendo sconfitti dalla Fiorentina tra le mura dello Stadio Artemio Franchi. La squadra ospite ha sprecato diverse occasioni per andare in gol. Una su tutte il calcio di rigore sbagliato da Joao Pedro, che si è fatto ipnotizzare dall’estremo difensore avversario al momento del tiro. La strada adesso è in salita, con gli isolani che dovranno incontrare prima l’Atalanta in Coppa Italia e successivamente la capolista Milan nel prossimo turno di campionato.

Leggi anche -> Fiorentina-Cagliari 1-0 | Tabellino | Classifica | Highlights

La conferenza stampa di Di Francesco

Eusebio Di Francesco, intervenuto in conferenza stampa al termine del match, ha manifestato la propria rabbia per le occasioni sprecate nello scontro diretto contro la Fiorentina. “Avevamo il dovere di ottenere i tre punti. Oggi abbiamo collezionato una buona prestazione, ma bisogna vincere le partite perché è fondamentale ora portare a casa punti. Al di là del rigore abbiamo avuto altre occasioni non sfruttate. Manca la cattiveria per arrivare al risultato, anche se oggi la prestazione è stata all’altezza. Nel finale ho avuto tanta rabbia. Mi dispiace perdere una partita del genere, non ci sto. Quando gli altri sono superiori accetto le sconfitte, in questo momento però voglio vincere”. E sulla classifica: “Sono giustamente preoccupato, la classifica non può essere questa. Sono preoccupato e dispiaciuto”.

È evidente che i giocatori rossoblù manifestano timore in campo: “La paura fa parte del gioco, va affrontata e condivisa. Bisogna uscirne insieme. Oggi abbiamo fatto una prestazione giusta, ma bisogna fare gol. Abbiamo perso una palla ingenuamente in mezzo al campo e abbiamo preso gol in ripartenza. Peccato per le occasioni sciupate, abbiamo concesso anche poco agli avversari. Non meritavamo assolutamente questa sconfitta“. Probabilmente il modo giusto per uscire dal momento negativo è quello di affidarsi ai giocatori che hanno grande esperienza: “L’esperienza serve. Avevamo in campo giocatori come Nainggolan, Godin e Pisacane, ma abbiamo perso. Non capisco più cosa possa servire. Mi tengo stretta la prestazione, ma sono stufo di non fare punti“, ha concluso Di Francesco.

Leggi anche -> Fiorentina | Prandelli: “Gara impegnativa, vittoria che dà fiducia”

Godin: “C’è delusione”

Diego Godin non nasconde l’amarezza al triplice fischio. “Fisicamente sto bene, però sono un po’ deluso per la situazione. Abbiamo perso una partita che per noi era davvero importante. Abbiamo fatto di tutto, abbiamo cercato di vincerla con occasioni, ma alla fine non abbiamo portato a casa punti. In questo momento sarebbe stato importante anche solo un pareggio, ma purtroppo non ce l’abbiamo fatta. Oggi è mancato il gol. In tutte le partite abbiamo fatto gol, creiamo sempre occasioni. Questo c’è mancato. Abbiamo preso gol su una ripartenza mentre stavamo attaccando, loro hanno fatto un buonissimo contropiede e ci hanno fatto male. Non abbiamo mai avuto paura. Però dobbiamo occuparci di questa situazione. Ovviamente siamo preoccupati perché non vinciamo una partita da due mesi. L’unico modo per uscirne è lavorare di più, non conosco un’altra strada”, ha detto il difensore ai microfoni di Sky Sport.