Spezia, Italiano: “Adesso basta con le brutte figure, Nzola un cecchino”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:07
0

Al termine della partita Spezia-Sampdoria, il tecnico Vincenzo Italiano ha confermato il momento positivo che sta attraversando la squadra: ora occorre continuare con i risultati positivi. Ci sono i complimenti anche per Nzola che scala la classifica dei marcatori del campionato con 9 gol.

Spezia, l'allenatore Vincenzo Italiano a bordocampo durante la partita con la Sampdoria, 11 gennaio 2021 (foto di Gabriele Maltinti/Getty Images)
Spezia, l’allenatore Vincenzo Italiano a bordocampo durante la partita con la Sampdoria, 11 gennaio 2021 (foto di Gabriele Maltinti/Getty Images)

Vincenzo Italiano, al termine di Spezia-Sampdoria, è raggiante. La squadra ha ottenuto due importanti traguardi in Serie A: due vittorie consecutive e, soprattutto, la prima vittoria in casa. Il tecnico racconta: “Questo risultato ha grande significato. La ricercavamo, abbiamo preparato bene la partita e penso sia figlia anche della vittoria di Napoli che ci ha dato grande forza ed entusiasmo“.

Anche a livello di classifica, la vittoria sulla Sampdoria aumenta il divario con l’ultmo posto. Ecco cosa ne pensa il tecnico: “Stiamo cercando di adattarci a questa categoria. Sapevamo di poter passare momenti positivi e negativi, avere alti e bassi e sta succedendo. Abbiamo ottenuto buoni risultati e poi ci siamo un po’ inceppati. Però sappiamo chi siamo, sappiamo il campionato che dobbiamo fare e che non dobbiamo allontanarci da chi lotta insieme“.


Leggi anche:

Fra le note positive della serata c’è il nono gol in Serie A di Nzola. Italiano commenta: “È una bellissima sorpresa. Io in carriera ho visto tanti attaccanti maturare dopo qualche anno. Quando iniziano a prendere fiducia e rendersi conto che possono essere decisivi non smettono più di far gol e trascinare. Sta diventando un cecchino importante dal dischetto, sta iniziando a segnare con continuità cosa che negli anni precedenti faceva con più fatica“.

Il 16 gennaio ci sarà la prossima partita di campionato con il Torino. Secondo Italiano non sarà la prova del nove per la squadra: “Penso che l’obiettivo di una squadra come la nostra che ottiene questi risultati è di dare continuità. Cercare di non avere cali come abbiamo avuto in quel periodo negativo e fare un campionato di livello. Sappiamo però i nostri limiti e dove migliorare: se non siamo concentrati al 100% andiamo incontro a brutte figure“.