Atalanta, Gasperini: “Torna Sportiello, occasione per Maehle e Miranchuk”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:11
0

Il tecnico Gasperini ha presentato in conferenza stampa la partita di Coppa Italia Atalanta-Cagliari del 14 gennaio. L’allenatore ha sottolineato l’importanza che la competizione sta assumento per la squadra, che ha voglia di arrivare fino in fondo. Ecco le dichiarazioni di Gasperini.

Atalanta, il tecnico Gian Piero Gasperini in conferenza stampa (foto © Atalanta Bergamasca Calcio)
Atalanta, il tecnico Gian Piero Gasperini in conferenza stampa (foto © Atalanta Bergamasca Calcio)

Nella conferenza stampa di presentazione della partita di Coppa Italia Atlanta-Cagliari, il tecnico Gian Piero Gasperini ha commentato: “È una competizione a cui, col passare dei turni, tutti tengono e lo stesso vale per noi. Abbiamo anche l’opportunità di giocare in casa, anche se il fattore campo oggi incide molto meno. L’affronteremo cercando di superare il turno e di giocare al meglio delle nostre possibilità”.

L’Atlanta arriva alla partita dopo il 5-2 registrato in Serie A il 4 ottobre. Gasperini invita a non sottovalutare l’avversario: “Era stata comunque una partita molto più equilibrata di quanto abbia poi detto il risultato finale. Noi siamo in un ottimo momento, ma nel calcio non ti puoi mai fermare. Il Cagliari sta attraversando un momento difficile per quel che riguarda i risultati, ma rimane una buona squadra, con giocatori molto validi“.


Leggi anche:

C’è la buona notizia del ritorno di Sportiello fra i convocabili. La partita di Coppa Italia Atalanta-Cagliari, secondo Gasperini, sarà l’occasione di far giocare alcuni calciatori che fin’ora hanno fatto molta panchina: “Vale per Maehle, per Miranchuk per altri giocatori che magari sono stati utilizzati meno. Anzi, potrebbe essere l’occasione, vista l’importanza della gara, per chi ha giocato meno di giocare una partita che conta“.

Gasperini sottolinea lo stress di dover giocare molte partite in pochi giorni, ma il sogno di arrivare ancora alle fasi finali c’è. Il tecnico spiega: “Ci proviamo anche quest’anno, però va anche detto che la competizione è molto compressa. Andare avanti in Coppa Italia significa giocare altre cinque settimane con l’infrasettimanale sempre. Tutto entro il 10 febbraio. Questa è una situazione straordinaria e ci adegueremo nel migliore dei modi possibile“.