Pescara-Cremonese, primo tempo 0-0: pericolo Masciangelo, sassata Valzania

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:16

Il primo tempo di Pescara-Cremonese finisce 0-0. La partita regala poche azioni degne di nota: per entrambe le squadre non impensieriscono mai i portieri avversari. Si muove molto bene in campo Masciangelo, maggior creatore della prima frazione di gioco.

Pescara, Edoardo Masciangelo in azione contro il Venezia, 7 dicembre 2019 (foto di Giuseppe Bellini/Getty Images)
Pescara, Edoardo Masciangelo in azione contro il Venezia, 7 dicembre 2019 (foto di Giuseppe Bellini/Getty Images)

Il primo tempo di Pescara-Cremonese è avaro di emozioni e finisce con un pareggio 0-0. Nei primi minuti è la Cremonese a mostrarsi ben disposta in campo, anche se incapace di graffiare in attacco. Nella seconda metà è il Pescara a passare all’attacco, ed il protagonista in fase di creazione è Masciangelo. Anche i Delfini, però, fanno fatica ad essere incisivi negli ultimi metri.

L’azione più significativa dei padroni di casa è la rimessa lunga di Mastrangelo su cui c’è la deviazione in area di Bianchetti. Galano si inserisce per la conclusione, ma la sua volée finisce alta sopra la traversa. Al 31′ è la Cremonese ad andare vicinissima alla rete con un tiro di forza di Valzania dai 30 metri che sfiora l’incrocio dei pali. Sarebbe stato il gol dell’ex: Valzania è attualmente in prestito dall’Atalanta, ma nel 2017-18 era al Pescara.


Leggi anche:

Al 37′ il Delfino Jaroszynsky è anticipato di pochissimo su un cross di Mastragelo: riceve Ceter, che finisce a terra dopo il contatto con Castagnetti. L’intervento potrebbe anche essere da rosso diretto, e la panchina del Pescara protesta: l’arbitro La Penna fa però ripartire il gioco senza alcuna sanzione. I grigiorossi deludono un po’ le aspettative: non si vede alcun cambio significativo dall’ingresso di Pecchia in panchina.

Anche i padroni di casa, che dimostrano di prendere sul serio l’incontro schierando la migliore formazione, riescono a creare ma non a concludere. A questo punto bisogna sperare in un netto cambio di tattica e soprattutto di cattiveria nel secondo tempo. I tre punti della vittoria, infatti, sarebbero fondamentali per entrambe le formazioni in quanto permetterebbero di allontanarsi dalla zona play-out della Serie B.