Cosenza, Occhiuzzi elogia i calciatori rossoblù: “Grande spirito di squadra”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:53
0

Occhiuzzi analizza il pareggio senza reti tra Cosenza e Pordenone: un match durante il quale non sono mancati i momenti di tensione. 

Roberto Occhiuzzi
Roberto Occhiuzzi durante la conferenza stampa post-gara (foto credit Cosenza Calcio)

La conferenza di Occhiuzzi dopo Cosenza-Pordenone

Roberto Occhiuzzi ovviamente esprime contentezza per il gioco espresso dal Cosenza, nonostante l’inferiorità numerica. Il match contro il Pordenone è stato infatti giocato dai calabresi in 10 per oltre un tempo a causa del rosso rimediato da Angelo Corsi. Il mister calabrese analizza in conferenza stampa il match: “Non posso che essere contento per quanto fatto, non era facile – commenta Occhiuzzi – giocare in inferiorità numerica. Per fortuna siamo riusciti a mantenere alta la soglia dell’attenzione“.

Dopo il rosso rimediato da Corsi paradossalmente il Cosenza ha tolto fuori una prestazione di contenimento e buon gioco degna di nota. “Sull’episodio di Corsi vorrei vedere le immagini per capire bene. In inferiorità numerica – continua Occhiuzzi – potevamo giocare soltanto in questo modo. Abbiamo anche avuto l’occasione di passare in vantaggio. Dispiace se qualche episodio arbitrale ci va contro, ma non sono io a dover giudicare”.

I calabresi hanno chiuso il girone d’andata con 17 punti, adesso serve un cambio di passo importante per evitare una salvezza che, altrimenti, sarebbe veramente complicata da raggiungere.

La situazione di Bittante

Luca Bittante è uscito durante il secondo tempo dopo un contrasto con un avversario. Il calciatore ha accusato un forte dolore al ginocchio: nelle prossime ore si sottoporrà a una risonanza per chiarire l’entità dell’infortunio. Sta di fatto che il calciatore è uscito in barella accompagnato dal personale sanitario.

Salterà la trasferta di Chiavari invece Angelo Corsi che ha rimediato un rosso diretto per un fallo su Scavone. Rientro invece per Ben Lhassine Kone, Davide Petrucci e Daniele Sciaudone. Da valutare le condizioni di Andrea Tiritiello.