Roma-Spezia 4-3: tabellini, highlights e classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:56
0

Ci siamo. Ha inizio Roma-Spezia: formazioni ufficiali e curiosità. Cronaca testuale. Il primo tempo finisce sull’1-1. Nel secondo tempo succede di tutto, fino al 4-3 finale. La Roma scaccia l’incubo.

Roma-Spezia formazioni e curiosità
Un’immagine del recente match di Coppa Italia (by Getty Images)

Roma-Spezia: diretta LIVE

1′ Spinazzola pericoloso in serpentina, tiro contrato da Chabot.

7′ Tentativo di imbucata di C. Perez, ma la difesa spezzina sbroglia.

16′ GOOOL ROMA!!! Fuga sulla sinistra di Pellegrini, assist al centro per B. Mayoral che non si fa pregare: 1-0

20′ Ammonito Chabot per fallo su Mayoral

21′ Karsdorp tira fiaccamente da destra, nessun problema per Provedel

23′ GOOL SPEZIA!!! Piccoli infila un incerto Pau Lopez che non riesce a respingere lontano un innocuo pallone nell’area piccola:1-1

28′ Pellegrini in discesa travolgente conclude a lato di poco

32′ Galabinov rileva Piccoli, infortunatosi.

34′ Gran giocata di Mayoral, doppio passo, dribbling e tiro ad effetto che esce di pochissimo sulla sinistra di Provedel

46′ inizia il secondo tempo

51′ GOOL ROMA!!! Mayoral raddoppia con una bella azione dal limite, su assist di Veretout: 2-1

54′ GOOL ROMA!!! Karsdorp infila sotto misura un passaggio laterale di Spinazzola che taglia la difesa di burro dei liguri: 3-1

57′ Bastoni e Acampora entrano per Dell’Orco e Maggiore

58′ GOOL SPEZIA!!! Farias accorcia dopo bella azione personale, lasciando sul posto Kumbulla: 3-2

67′ Entra Cristante per Villar

77′ C. Perez non trova la porta dopo tambureggiante azione di Pellegrini.

90′ GOOL SPEZIA!!! Verde segna il gol dell’ex su svarione di Smalling_ 3-3

92′ GOOL ROMA!!! Pellegrini chiude i conti, scacciando l’incubo:4-3.

 

Cronaca

Un primo tempo noioso, con pochissime occasioni, se si escludono le due segnature, originate più da errori che da una costruzione manovrata. La Roma avanti su un errore di posizione del reparto difensivo spezzino, di cui approfitta Mayoral. I liguri pareggiano dopo azione confusa in cui Pau Lopez non riesce ad allontanare un pallone dalla sua area. Segna Piccoli.

Nella ripresa i ritmi si fanno più brillanti ed arrivano i gol, alcuni anche di pregevole fattura. La Roma va sul 2-1 grazie ad una bella discesa di Veretout che serve Mayoral. Dribbling dello spagnolo e palla nel sacco. Allunga poi Karsdorp, concludendo da posizione ravvicinata un assist di Spinazzola. Quando la partita pareva al sicuro, si materializzano le solite amnesie giallorosse. Lo Spezia pareggia, con Farias e Verde. Pare finita, ma Pellegrini scaccia l’incubo segnando il 4-3 in mischia.

Roma-Spezia: le formazioni ufficiali

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez 5; Ibanez 6, Smalling 4.5, Kumbulla 5; Karsdorp 7 (dall’81’ Bruno Peres 6.5), Villar 5 (dal 67′ Cristante 6), Veretout 6, Spinazzola 7; Carles Perez 5 (dall’89’ Diawara sv), Pellegrini 7.5; Mayoral 7.5. A disp. Farelli, Fuzato, Santon, Feratovic, Darboe, Podgoreanu, Providence, Tall. All. Paulo Fonseca.

SPEZIA (4-3-3): Provedel 6.5; Dell’Orco 5.5 (dal 58′ Bastoni 5.5), Chabot 5.5 (dall’80’ Erlic sv), Terzi 5, Marchizza 5; Estevez 5.5, Agoumé 6, Maggiore 5.5 (dal 58′ Acampora 6); Gyasi 5 (dall’80’ Verde 7), Piccoli 7 (dal 33′ Galabinov 5.5), Farias 7. A disp. Krapikas, Ramos, Ismajili, Ricci, Pobega, Deiola, Agudelo. All. Vincenzo Italiano.

ARBITRO: Luca Pairetto di Nichelino (To)

AMMONITI: Chabot (S)

MARCATORI:  17′ e 52′ Borja Mayoral (R), 24′ Piccoli (S), 55′ Karsdorp (R), 59′ Farias (S), 90′ Verde (S), 90’+2′ Lorenzo Pellegrini (R).

 

Roma-Spezia precedenti e curiosità

Con quello di martedì, sono adesso 2 i precedenti fra le due squadre. Entrambi in Coppa Italia. Tutti e due hanno visto i liguri passare il turno, in gara secca. Nella stagione 2015-2016 c’era Rudi Garcia in panchina. La partita si decise ai calci di rigore. Decisivi furono gli errori dagli undici metri di Pjanic e Dzeko, che consegnarono la qualificazione allo Spezia, allora militante in Serie B. Quello che invece è accaduto martedì, i tifosi lo hanno ben impresso in mente. Roma eliminata dopo due tempi supplementari da incubo col punteggio di 2-4. E il pasticcio della sesta sostituzione.

LEGGI ANCHE -> Roma-Spezia 2-4, cronaca e tabellini

 

Stavolta potrebbe non essere facilissimo abbozzare un’idea sugli undici titolari. Di certo sarà assente Mancini, appiedato dal Giudice Sportivo per un turno. Da valutare e condizioni di Mkhitaryan e Pedro, che lamentano noie muscolari.

Per ritrovare gioco e risultati Fonseca dovrebbe schierarsi con il suo solito 3-4-2-1 con la scelta obbligata di Pau Lopez a sostituire l’acciaccato Mirante. A parte l’impiego di Kumbulla al posto di Mancini, si possono ipotizzare alcuni ballottaggi in mezzo al campo:  Villar-Cristante e Spinazzola-Peres, con i primi due preferiti ai secondi. Allo stesso modo se Mkhitaryan e Pedro non dovessero farcela spazio alla coppia: Pellegrini-Perez.

Lo Spezia arriva al secondo match contro la Roma in pochi giorni senzaVignali causa squalifica, Capradossi, Ferrer e Mattiello che stanno recuperando dai rispettivi infortuni, con l’ultimo che ha qualche possibilità di essere convocato. In dubbio il bomber d’attacco Nzola.

Italiano si schiererà con il classico 4-3-3 che tanto ha fatto male alla Roma di Fonseca. In porta torna Provedel, mentre Ismajli prenderà il posto dello squalificato Vignali. Ballottaggi tutti a centrocampo e in attacco tra Agoume-Ricci e Gyasi-Saponara, con l’italiano che potrebbe rigiocare dopo la stupenda prestazione di Coppa Italia. Piccoli pronto a sostituire Nzola in caso di forfait di ques’ultimo.