Fiorentina-Inter 0-2 | Tabellino | Cronaca | Pagelle | Highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:41

L’Inter espugna Firenze e vola provvisoriamente in testa alla classifica. Un gol per tempo per i nerazzurri: prodezza di Barella al 31′, raddoppio di Perisic al 51′. I viola non hanno demeritato nel primo tempo, poi sono calati vistosamente. Il tabellino, la cronaca della partita, le pagelle e gli highlights.

Un gol per tempo per l’Inter che conquista tre punti a Firenze e vola provvisoriamente in testa alla classifica (foto Getty Images)

Prima in classifica aspettando Milan-Crotone di domenica pomeriggio.

Missione compiuta per la squadra di Conte (sostituito in panchina da Stellini) che all’Artemio Franchi conquista tre punti fondamentali per la corsa scudetto.

Primo tempo equilibrato: Barella sblocca il risultato al 31′ con una conclusione da applausi. Poi i toscani reagiscono e vanno vicini due volte al pareggio. Nella ripresa, Perisic raddoppia al 51′ e la formazione di Prandelli scompare. Finisce così 0-2.

La cronaca

Tre punti preziosissimi per l’Inter che torna da Firenze con il bottino pieno e soprattutto vola al comando della classifica di Serie A in attesa di Milan-Crotone, match in programma domenica pomeriggio a San Siro.

Penalizzata da diverse assenze, la squadra di Prandelli non ha demeritato nel primo tempo. Anzi. Dopo il vantaggio di Barella avrebbe potuto raddrizzare subito la gara se la sfortuna e Handanovic non avessero chiuso la porta ai viola. Bonaventura colpisce la traversa a portiere battuto, poi sulla ribattuta Biraghi trova il piede miracoloso del portiere interista a negare l’1-1 ai padroni di casa.

Al di là degli episodi, primo tempo in equilibrio con l’Inter che fatica a innescare Lukaku e con la Fiorentina che ribatte colpo su colpo, ispirato dalla lucida regia di Amrabat e Borja Valero.

Come detto, c’è voluto un super gol di Barella al 31′ per sbloccare la partita. Sugli sviluppi di un angolo giocato corto, il centrocampista della Nazionale tira fuori dal cilindro un destro a giro che Dragowski non può raggiungere.

Svanito lo spavento per le due occasionissime capitate ai viola, l’Inter si ripresenta in campo nel secondo tempo con Gagliardini al posto di Vidal. Prandelli rinuncia a un centrocampista (Borja Valero) per inserire un attaccante (Kouamé).

Una splendida azione corale sulla fascia destra permette all’Inter di raddoppiare quasi subito: è il 51′ quando Sanchez e Hakimi duettano alla perfezione. Il marocchino si ritrova solo in area, cross rasoterra per Perisic che deve solo appoggiare in rete nella porta sguarnita.

Il raddoppio dell’Inter taglia le gambe alla Fiorentina nonostante i numerosi cambi di Prandelli. Al contrario, sono i nerazzurri a sfiorare più volte la terza rete in contropiede con Perisic, Lukaku e il neo entrato Lautaro Martinez.

Il risultato però non cambia: l’Inter ora può guardare tutti dall’alto. Almeno per 48 ore.

Fiorentina-Inter 0-2: il tabellino

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski 6; Martinez Quarta 5,5, Pezzella 5,5, Igor 6; Venuti 5,5 (73′ Pulgar 6), Bonaventura 6,5, Amrabat 6,5, Borja Valero 6 (46′ Kuoamé 5), Biraghi 6 (’82 Barreca s.v.); Eysseric 5 (73′ Malcuit 6), Vlahovic 6 (73′ Kokorin s.v.). Allenatore: Prandelli.

A disposizione: Terraciano, Rosati, Pulgar, Munteanu, Malcuit, Kuoamé, Kokorin, Chiti, Callejon, Bianco, Barreca.

INTER (3.5-2): Handanovic 6,5; Skriniar 6,5, De Vrij 6,5, Bastoni 6,5; Hakimi 7, Barella 7, Brozovic 6, Vidal 5,5 (46′ Gagliardini 6), Perisic 6,5 (79′ Darmian s.v.); Lukaku 6 (89′ Pinamonti s.v.), Sanchez 6,5 (61′ Lautaro Martinez 5,5). Allenatore: Stellini.

A disposizione: Padelli, Radu, D’Ambrosio, Kolarov, Ranocchia, Darmian, Gagliardini, Sensi, Young, Eriksen, Lautaro Martinez e Pinamonti.

ARBITRO: Federico Lapenna di Roma 1. Assistenti: Preti e Galetto. Quarto uomo: Pasqua. Var: Mazzoleni. Assistente Var: Vivenzi.

RETI: Barella (I) al 31′; Perisic (I) al 51′.

NOTE: Ammoniti Amrabat, Pulgar e Martinez Quarta (F); Perisic (I).

LEGGI ANCHE —> Barella e Perisic sbancano Firenze: Inter al comando

Gli highlights

LEGGI ANCHE —> Prandelli determinato: “L’Inter? Possiamo vincere con tutti”

LEGGI ANCHE —> Conte perdona Vidal: non sarà multato