Salernitana-Chievo 1-1, De Luca replica a Tutino: cronaca e tabellino del match

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:52
0

Salernitana-Chievo è stata una delle partite più divertenti dell’intero campionato cadetto. Campani in gol con il fantasista nel loro miglior momento, pareggio ospite in avvio di ripresa. Semper e Belec tra i migliori in campo.

salernitana chievo
Un frame del precedente dello scorso campionato – meteoweek.com (photo by @ACChievoVerona on Twitter)

Salernitana-Chievo | Cronaca della sfida

Salernitana e Chievo danno vita a una bellissima partita, che si conclude con un pareggio che appare giusto. Un 1-1 che accontenta forse di più gli ospiti, visto che i granata puntavano su questa gara per dare la caccia all’Empoli.

La partita inizia con la Salernitana subito molto aggressiva e propositiva. E fioccano le palle gol per i padroni di casa: Semper si fa trovare pronto su Casasola e soprattutto su Di Tacchio, che lo impegna severamente sugli sviluppi di un corner. Il Chievo non riesce a uscire, e allora i granata passano: al 23′ gran cross per Tutino, che evita Leverbe e gonfia la rete clivense. La reazione ospite è immediata, Belec salva sulla punizione di Ciciretti ma poi c’è poco altro. Dopo un tentativo velleitario di Garritano al 36′ c’è un’altra grande chance per l’ex Benevento, il cui tiro a giro esce di un soffio. L’ultima parola nel primo tempo ce l’ha Casasola, che calcia a botta sicura sugli sviluppi di un calcio piazzato ma trova l’intervento provvidenziale di Leverbe.

Il Chievo attacca a testa bassa fin dall’inizio della ripresa e raccoglie i frutti dopo cinque minuti. Clamoroso incrocio dei pali sul tiro di Garritano, sulla palla si avventa De Luca che ribadisce in rete. La gara si apre come d’incanto, Ciciretti e ancora Garritano vanno a un passo dal sorpasso, ma dall’altra parte Casasola ci riprova: l’argentino evita Renzetti e manca il gol per un soffio. Aglietti inserisce Djordjevic e Canotto, poi si segnalano i tentativi imprecisi di De Luca e Di Tacchio. Il ritmo cala dopo una fascia centrale di secondo tempo molto intensa, a 9 dalla fine Djordjevic viene stoppato da Belec.

La girandola di cambi nel finale toglie un po’ di ritmo alle due squadre, che danno quasi la sensazione di accontentarsi del pareggio.

Tabellino

SALERNITANA-CHIEVO 1-1

Marcatori: 23′ Tutino, 50′ De Luca

SALERNITANA – Belec, Bogdan, Gyomber, Mantovani, Jaroszynski, Coulibaly (72′ Schiavone), Di Tacchio (82′ Dziczek), Capezzi (57′ Kiyine), Casasola, Tutino (82′ Gondo), Djuric (82′ Anderson). A disposizione: Adamonis, Sy, Cicerelli, Aya, Boultam, Kristoffersen, Veseli. Allenatore Fabrizio Castori.

CHIEVO – Semper; Mogos, Leverbe, Rigione, Renzetti; Ciciretti (69′ Canotto), Obi, Palmiero (77′ Viviani), Garritano (81′ Giaccherini); Margiotta (66′ Djordjevic), De Luca (81′ Bertagnoli). A disposizione: Seculin, Zuelli, Fabbro, Di Gaudio, Vaisanen, Pavlev, Cotali. Allenatore Alfredo Aglietti.

ARBITRO – Sozza di Seregno. Assistenti: Schirru-Trinchieri.

NOTE – ammoniti Coulibaly, Canotto, Viviani

Classifica

Empoli 41
Salernitana 36
Chievo 36
Cittadella 35
Monza 35
Spal 34
Venezia 32
Lecce 31
Pordenone 29
Frosinone 28
Pisa 27
Cremonese 23
Vicenza 22
Reggina 22
Brescia 21
Cosenza 20
Ascoli 20
Reggiana 18
Entella 17
Pescara 16

Salernitana-Chievo | Presentazione della sfida

Salernitana-Chievo vale solo tre punti, ma nell’ottica del campionato potrebbe contare tantissimo, considerando che si affrontano due reali candidate alla promozione diretta in Serie A. Non fosse per altro che per il fatto che entrambe sono appaiate a quota 35 punti, e insieme al Monza compongono il gruppetto delle seconde della classe.

La formazione campana vanta un ottimo rendimento stagionale, con la sconfitta di inizio gennaio contro il Pordenone che rappresenta l’unico momento critico di questa prima metà della stagione. I granata stanno giocando un buonissimo calcio, a immagine e somiglianza del proprio allenatore Fabrizio Castori, che ha costruito una squadra combattiva e capace al tempo stesso di produrre gioco. E con i nuovi acquisti di gennaio, in particolare il figliol prodigo Kiyine, si può sognare in grande per la seconda parte di campionato.

Dall’altra parte ci sono i gialloblu, che con l’andamento di una formichina stanno dimostrando di poter valere le zone più alte della classifica. Mister Alfredo Aglietti, senza le pressioni che potevano esserci nella scorsa stagione, sta proponendo un campionato di grande lavoro ma all’insegna della qualità del gioco. Lo si è visto nelle ultime partite, in particolare nel derby veneto vinto contro il Cittadella di dieci giorni fa, ma anche nella gara vinta con rabbia e determinazione sabato scorso contro il Pescara. Anche in questo caso il mercato è stato positivo, con l’arrivo di Di Gaudio che porterà esperienza e qualità.

Probabili formazioni

La Salernitana perde per infortunio Durmisi, uno dei volti nuovi del mercato, ma ritrova Jarozsynski che verrà riproposto subito sulla fascia destra nel 3-5-2 che vedrà ancora Cicerelli sull’altra corsia. Linea difensiva confermata rispetto alla gara pareggiata non senza soffrire contro la Reggina, così come verrà riproposta in avanti la “strana coppia” composta da DjuricGondo. Dovrebbe andare in panchina Kiyine, che non è stato al meglio in questi giorni.

SALERNITANA – Belec, Bogdan, Gyomber, Mantovani, Jaroszynski, Coulibaly, Capezzi, Di Tacchio, Cicerelli, Djuric, Gondo. A disposizione: Adamonis, Guerrieri, Aya, Veseli, Bultam, Dziczek, Kiyine, Schiavone, Anderson, Barone, Kristoffersen, Tutino. Allenatore Fabrizio Castori.

Anche il Chievo si propone all’insegna delle conferme rispetto alle formazioni delle scorse giornate. Come di consueto, l’unico dubbio riguarda il reparto avanzato con il ballottaggio tra FabbroMargiotta per un posto accanto al confermatissimo De Luca. Nel 4-4-2 di Aglietti dovrebbe trovare subito posto dal primo minuto Di Gaudio, che dovrebbe agire sulla fascia destra con Garritano proposto a sinistra. Nessuna modifica in difesa, con Leverbe Rigione a comandare la linea dal centro.

CHIEVO – Semper, Mogos, Leverbe, Rigione, Renzetti, Di Gaudio, Viviani, Obi, Garritano, De Luca, Fabbro. A disposizione: Bragantini, Seculin, Vaisanen, Pavlev, Cotali, Zuelli, Palmiero, Giaccherini, Bertagnoli, Canotto, Djordjevic, Margiotta, Ciciretti. Allenatore Alfredo Aglietti.

ARBITRO – Sozza di Seregno. Assistenti: Schirru-Trinchieri.

Rivivi il prepartita

Salernitana-Chievo | Precedenti e curiosità

Salernitana-Chievo si è già giocata sette volte, relativamente ai confronti disputati allo stadio “Arechi”. Finora i campani hanno vinto una sola volta, contro i due successi dei gialloblu e i quattro match finiti in parità.

Il primo confronto risale al campionato di Serie B 1994/95, con gli ospiti capaci di strappare i tre punti grazie alla rete messa a segno da Michele Cossato. Nella stagione successiva le due squadra hanno dato vita a un divertente 2-2: alla doppietta di Gentilini ha risposto Tudisco, sempre con due gol personali. Questo risultato è stato bissato nel campionato seguente, il 13 aprile 1997. Anche in questo casò il Chievo è andato in doppio vantaggio con le reti di CerboneRinino, prima di farsi rimontare dai gol di Tudisco (ancora lui) e Artistico.

La seconda vittoria del Chievo a Salerno è datato 15 febbraio 1998, sempre in Serie B. Un 2-3 deciso dalle reti di Marazzina, CerboneMelis, che hanno vanificato la doppietta di Marco Di Vaio. In quel campionato arrivò la storica promozione della Salernitana in Serie A, così le due squadre si sono potute incontrare in Serie B nel 2000. In quella occasione ci fu la prima vittoria casalinga, con un 3-0 firmato da Marco RossiGuidoni (doppietta).

Il 14 gennaio del 2001 si tornò a pareggiare, con un 1-1 deciso dai gol di Di Michele per i padroni di casa e Corradi per gli ospiti. L’ultimo confronto è quello dello scorso campionato cadetto ed è un altro pareggio per 1-1: a segno Djordjevic per il Chievo e Kiyine per la Salernitana. Entrambi, oggi, partiranno dalla panchina.