Cittadella, Venturato: “Battere il Pordenone è difficile per tutti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:31

Il tecnico del Cittadella commenta la durissima partita vinta a Lignano Sabbiadoro. Venturato sottolinea l’importanza di una vittoria che risolleva le sorti di una squadra in difficoltà.

venturato cittadella
La proverbiale grinta di Roberto Venturato – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Tanto tuonò che piovve. Dopo due sconfitte e tre pareggi consecutivi nell’ultimo mese, il Cittadella riesce finalmente a sbloccarsi e porta a casa una partita molto complicata, sia sulla carta che nella realtà. Gli uomini allenati da Roberto Venturato riescono a espugnare il “Guido Teghil” di Lignano Sabbiadoro e a sconfiggere il Pordenone con il minimo scarto. Agli amaranto basta la rete messa a segno da Beretta dopo un quarto d’ora, su ottima sponda da parte del suo compagno di reparto Tsadjout.

A dire la verità, quando ci si aspettava la reazione da parte dei ramarri, il Cittadella è riuscito a gestire il risultato nel migliore dei modi. Anzi sono stati proprio gli ospiti a sfiorare a più riprese il secondo gol, con Perisan che ha dovuto salvare la sua porta in diverse occasioni, sia nel primo che nel secondo tempo. Dunque il successo da parte del Cittadella risulta meritato e soprattutto consente ai veneti di riacciuffare la seconda posizione in classifica. Un piazzamento condiviso con Monza e Chievo, in attesa che quest’ultimo giochi domani sul campo del Brescia.

Leggi anche -> Pordenone-Cittadella 0-1, decide Beretta: cronaca, tabellino e classifica

Leggi anche -> Pordenone, furia Tesser: “Negati due rigori clamorosi”

A fine partita, Roberto Venturato ha analizzato la partita con la sua solita sagacia. Il tecnico del Cittadella ha sottolineato la difficoltà della sfida e la capacità dei suoi di portarla a proprio vantaggio dopo pochi minuti. “Qualche difficoltà c’è stata, abbiamo creato diverse occasioni. Nel complesso è stata una buona partita e c’è stato un grande risultato perché battere il Pordenone non è facile per nessuno. La sfida che ci aspetta da qui alla fine del campionato è stare vicino alle prime e lottare qualcosa d’importante. Gioiamo e guardiamo avanti, in attesa della prossima battaglia contro la Reggiana. Beretta per noi sarà un giocatore importante per noi fino al termine della stagione, questo lo posso dire con certezza”.