Home Calcio Stella Rossa-Milan, il governo dice no agli ultras nello stadio

Stella Rossa-Milan, il governo dice no agli ultras nello stadio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:29

Niente da fare per i tifosi della Stella Rossa. Contro il Milan non ci sarà spazio per loro. Lo ha deciso il governo serbo, che ha decretato che gli ultras non potranno accedere allo stadio.

Come riportato questa mattina dal Corriere della Sera, il club allenato da Stankovic oggi ha chiesto agli organi di competenza l’afflusso dei tifosi allo stadio per il 30% della capienza per il match di giovedì contro il Milan. Poco fa, però, è arrivata la risposta negativa da parte del governo serbo, che ha deciso di respingere la richiesta della Stella Rossa a causa dei contagi da Coronavirus.

Leggi anche———> Milan, ecco Scaroni: “Riprendiamoci più forti di prima”

Stella Rossa-Milan: no ai tifosi

La Stella Rossa ci ha provato, perché la spinta della propria gente in un match di grande fascino e dal grande richiamo internazionale come la sfida col Milan di Europa League avrebbe fatto comodo e forse la differenza. Ma la risposta del governo serbo è stata irremovibile, come riferisce Il Corriere della Sera: l’emergenza Covid non allenta la morsa e la partita di giovedì sera verrà regolarmente disputata a porte chiuse.
La richiesta avanzata dalla formazione allenata da Dejan Stankovic era di consentire l’accesso al Marakanà di Belgrado di una percentuale di spettatori pari al 30% della capienza dello stadio, che è di oltre 55.000 posti a sedere. Ma la speranza di poter godere dell’aiuto supplementare fornito dall’entusiasmo dei propri tifosi è stata immediatamente spenta dalle autorità competenti, di comune accordo con la Uefa.