Granada-Napoli 2-0: cronaca, tabellino e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:54

Al Nuevo Estadio de Los Cármenes si affrontano Granada e Napoli, nel match valevole per i sedicesimi di finale di andata di Europa League. 

L'esultanza del Granada contro il Napoli. Getty Images
L’esultanza del Granada contro il Napoli. Getty Images

Al Neuvo Estadio de Los Carmenes, il Granada parte fortissimo e tramortisce il Napoli già nei primi venti minuti di gioco. I padroni di casa passano in vantaggio al 19′ con Herrera che di testa, approfittando di un cross tagliato di Kenedy, sovrasta Di Lorenzo e insacca alle spalle di Meret.

Leggi anche: Napoli, Gattuso: “Siamo in emergenza, ma non siamo in vacanza”
Leggi anche: Granada, Martinez: “Questa partita col Napoli è motivo d’orgoglio”

Il raddoppio spagnolo arriva due minuti dopo con Kenedy che riceve un passaggio di Machis che era ripartito velocissimo e spara un sinistro di prima nell’angolino.

Cronaca

 

Tabellino

Marcatori: 19′ Herrera (G), 21′ Kenedy (G)

GRANADA: Rui Silva; Foulquier, Domingos Duarte, Vallejo (22′ German), Neva (78′ Victor Diaz); Herrera, Gonalons (78′ Brice); Machis (69′ Soro), Montoro, Kenedy (69′ Puertas); Molina. All. Martinez

NAPOLI: Meret, Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Mario Rui, Fabian Ruiz, Lobotka (64′ Bakayoko), Elmas, Politano (46′ Zielinski), Osimhen, Insigne. All. Gattuso

Ammoniti: Elmas (N), Di Lorenzo (N), Foulquier (G), Insigne (N), Rui Silva (G), Zielinski (N), Victor Diaz (G), Brice (G), Montoro (G)

Formazioni ufficiali

GRANADA (4-3-3): Silva; Foulquier, Duarte, Vallejo, Neva; Montoro, Gonalons, Herrera: Machis, Molina, Kenedy. All. Martinez

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Mario Rui; Fabian, Lobotka; Politano, Elmas, Insigne; Osimhen. All. Gattuso

Precedenti e curiosità

Quella di questa sera tra Granada Napoli sarà la prima volta per le due squadre una contro l’altra. C’è però da ricordare un aneddoto del passato che vide Diego Armando Maradona svestire per una partita la maglia azzurra e indossare quella degli spagnoli. La squadra partenopea è chiamata a sfatare un tabù che dura dal 1992. Il Napoli, infatti, nelle gare a eliminazione diretta hanno affrontato 7 volte squadre spagnole passando il turno solo nel ’92 contro il Valencia.