Benevento, Depaoli e Letizia ko, Inzaghi pensa al 3-5-2

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:39
0

Doppio infortunio nel Benevento per Depaoli e Letizia che staranno fuori a lungo, Inzaghi dovrà cambiare modulo.

Benevento Depaoli
Il laterale destro di difesa del Benevento Fabio Depaoli (Credits: Getty Images)

Dieci partite senza vittoria e ora il Benevento deve fare i conti anche un’infermeria parecchio affollata. Per fortuna dei campani c’è una classifica che ad oggi è ancora buona. Ventisei punti, sei in più del Torino che deve recuperare due gare, ma con Sassuolo e Lazio per Nicola non sarà facile centrare il doppio bersaglio grosso. Insomma la corsa verso la salvezza della squadra di Inzaghi continua e sabato arriva il match più importante della stagione fino a questo punto. Al Vigorito si presenterà una Fiorentina in crisi, e sarà necessario invertire una tendenza che vede i giallorossi a secco di successi casalinghi da tre mesi.

Benevento, De Paoli e Letizia fuori fino ad aprile

Purtroppo per il Benevento nella prossima gara non ci saranno i due terzini titolari. Depaoli e Letizia sono entrambi alle prese con problemi muscolari, non gravissimi per fortuna, ma entrambi dovranno aspettare la sosta per le Nazionali per rientrare in campo. Niente Fiorentina e niente Juventus, la speranza di Inzaghi è quella di poterli riavere a disposizione per la prima gara di aprile, l’altro scontro diretto salvezza contro il Parma.

Nel frattempo però ci sono due gare da giocare e il tecnico dovrà correre ai ripari. Le alternative, se si dovesse continuare a giocare con la difesa a quattro sarebbero Barba e Foulon, entrambi mancini. Uno dei due potrebbe traslocare a destra, a meno che non venga arretrato Improta. L’ex Genoa ha già giocato in quel ruolo, ma è ovvio che essendo un giocatore offensivo potrebbe andare in difficoltà nella fase difensiva.

Così Inzaghi potrebbe pensare di rispolverare la difesa a tre. Il sistema di gioco è stato utilizzato in passato anche se, in questo campionato, il Benevento schierato in questa maniera ha evidenziato parecchi limiti. I tre centrali potrebbero essere Glik, imprescindibile visto che ha saltato una sola gara in campionato per squalifica, Barba, riportato nel cuore della retroguardia, e Tuia. Un’alternativa potrebbe essere il veterano Caldirola che però è appena rientrato da un infortunio abbastanza lungo e quindi deve recuperare la giusta forma.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here