Venezia-Lecce: per Corini uno scontro diretto per la Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:11

Il Lecce domani è di scena al Penzo di Venezia per quello che il tecnico Eugenio Corini considera uno scontro diretto per la Serie A.

Lecce
L’allenatore del Lecce Eugenio Corini

L’allenatore giallorosso non ha tutti i torti. Entrambe le squadre si trovano in classifica a 46 punti, una lunghezza sotto il secondo posto che garantirebbe l’accesso diretto alla massima serie. Dunque si tratta di un match che potrebbe lasciare il segno da qui alla fine del campionato.

Lecce, le parole di Corini

Corini ha fatto il punto della situazione in conferenza stampa: “Non ci saranno Adjapong, Calderoni, Paganini e Monterisi, mentre recuperiamo Vigorito. Su Coda dobbiamo ancora valutare se potrà esserci avendo preso una botta al polpaccio contro il Chievo. Devo capire bene le varie situazioni per decidere l’undici da schierare anche perché sabato abbiamo subito un altro match“.

Sul Venezia che deve riscattare due gare non brillanti: “E’ una squadra forte e la classifica lo certifica, è una concorrente diretta, sta facendo molto bene e ha giocatori di grande qualità. Difendono bene e questa è l’arma che li sta portando a lottare per la Serie A. Sarà uno scontro diretto ma anche la trasferta successiva sul campo del Frosinone per noi rappresenta un momento importante. Affrontiamo una sfida alla volta e vediamo cosa succede“.

Leggi anche: Lecce-Chievo 4-2: Poker giallorosso, firma bomber Coda. Tabellino e classifica