Via Pirlo se la Juve sbaglia con l’Udinese? A Torino rimbalzano voci…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:42
0

Tudor rileverà Pirlo nel caso di altri scivoloni della Juve? Ecco come stanno le cose dopo le voci dall’ambiente bianconero

Andrea Pirlo in bilico (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
Andrea Pirlo in bilico (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Paure, conferme, smentite. E soprattutto, delusione. Le parole di Andrea Pirlo riassumono perfettamente il momento bianconero. Alla fine dell’1-1 di Firenze il tecnico ha detto chiaramente: “Le aspettative iniziali erano diverse, sia mie che della squadra, per cui ritengo di non aver compiuto il lavoro come volevo e come volevano tutti. Ogni partita si impara qualcosa; poi rispetto alle prospettive iniziali non sono contento e credo non sia contenta neanche la società”. La “resa pubblica” sarà anche stata sincera, ma non ha fatto piacere alla dirigenza bianconera, che pure aveva confermato Pirlo fino alla gara di Firenze e, in ogni caso, nella situazione di qualificazione alla Champions League. Ma le cose possono cambiare in fretta.

Leggi anche > Corsa Champions: i calendari di Atalanta, Napoli, Juve, Milan e Lazio

Clamorosa voce di oggi: “Tudor pronto se la Juve sbaglia contro l’Udinese”

Oggi SportMediaset rivela: Pirlo può anche saltare nel caso di un’altra scivolata della Juve contro l’Udinese. Sarebbe Tudor, scelto lo scorso agosto dal club per affiancare il tecnico debuttante, a fare da traghettatore fino a fine stagione. E scrive: “ll destino di Andrea Pirlo è segnato: non sarà più lui l’allenatore della Juve nella stagione 2021/22. Questa è pressoché una certezza, almeno dalla sconfitta interna contro il Benevento, il momento vero di rottura in questa tribolata stagione bianconera. Il punto, oggi, è che la separazione potrebbe però arrivare anche prima. In quest’ottica, allora, l’impegno di Udine diventa decisivo, perché un nuovo passo falso – che complicherebbe ulteriormente il cammino Champions – porterebbe quasi inevitabilmente ai saluti anticipati. Via Pirlo e al suo posto, per le ultime quattro partite, Tudor”. Non solo Pirlo, comunque, sotto processo: tutti i calciatori e i dirigenti (molti dei quali in scadenza di contratto come Paratici) rischiano seriamente di cambiare aria.

Cosa può evitare tutto ciò? Almeno la qualificazione alla Champions League. Alla Juve restano le partite contro Udinese, Milan, Sassuolo, Inter e Bologna. Il problema è che a differenza di Atalanta, Napoli, Lazio e dello stesso Milan (a sprazzi) il gioco bianconero è quello qualitativamente peggiore delle squadre in alto alla classifica. In più Ronaldo non segna da tre giornate e Dybala non è ancora in condizione. Le nuvole su Torino sono grigie, sempre più grigie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here