Il coronavirus spaventa la Juventus, positivo Rugani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:19

La notizia viene confermata dall’ufficio stampa della Juventus poco prima delle ore 23.00. Il calciatore Daniele Rugani è risultato positivo al Coronavirus-COVID-19 ed è attualmente asintomatico.

Daniele Rugani mentre svetta di testa in un azione con Ronaldo (Photo credit MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Il comunicato

Juventus Football Club sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa, compreso il censimento di quanti hanno avuto contatti con lui.

Oltre alla squadra e a tutto lo staff di Maurizio Sarri saranno messi in isolamento anche i giocatori e il reparto tecnico dell’Inter, che domenica scorsa ha affrontato i bianconeri nella gara persa per 2-0 allo Juventus Stadium di Torino.

La notizia temuta dal calcio

Quella che fino a qualche giorno fa veniva definita come un’eventualità aleatoria e improbabile dalla Lega Calcio, che si era rifiutata di considerare la sospensione del campionato nonostante le pressanti richieste da parte di Federcalcio e del ministro dello sport Spadafora. Il coronavirus fa il suo ingresso anche nel mondo dello sport professionistico.

I primi casi in Serie C

Per la verità alcuni calciatori di Serie C erano già stati monitorati come ‘casi sospetti’ e uno era invece stato inserito tra le positività al coronavirus. Ma la vicenda ormai non è più un’emergenza solo italiana…

Un caso in Bundesliga

dalla Germania, poche ore prima che si diffondesse la novità della positività di Rugani, è stata confermata anche la positività di Timo Hubers dell’Hannover. Il giocatore si era sentito poco bene sabato e dopo avere saputo che una persona vicino a lui aveva contratto il virus si è messo in autoisolamento. La notizia della positività al tampone è stata immediatamente successiva. Da quel momento Hubers non ha più avuto contatti con i compagni di squadra ma non si può escludere che il passaggio ci sia già stato.