Niente Palio di Siena: annullato. Non succedeva dal secondo dopoguerra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:50
0

Saltano le date del 2 luglio e del 16 agosto, in cui avrebbe dovuto corrersi il Palio di Siena. Scartata l’ipotesi di date a porte chiuse. L’ultimo annullamento tra il 1940 e il 1944.

palio di siena

76 anni dopo, il Palio di Siena è costretto a dire ‘stop’. Anche la storica competizione equestre tra le diverse contrade della città toscana deve fermarsi a causa dell’emergenza Coronavirus. E così le due date più attese dalla comunità senese, quelle del 2 luglio e del 16 agosto prossimi, non saranno cerchiate in rosso sui calendari dei cittadini. Una situazione del tutto inedita nell’ultimo mezzo secolo, visto che il Palio di Siena si è sempre disputato, come detto, negli ultimi 75 anni. L’ultima volta che la corsa non si è svolta risale all’ormai lontano 1944.

Era l’ultimo di cinque anni in cui il Palio di Siena non fu disputato, a causa delle vicende della Seconda Guerra Mondiale. E nel corso del ventesimo secolo, solo i conflitti internazionali hanno fermato il Palio. Prima del lustro tra il 1940 e il 1944, infatti, solo la Prima Guerra Mondiale costrinse Siena a non vedere la tanto attesa sfida tra le contrade. Dunque niente Palio di Siena per questo infausto 2020 per le manifestazioni pubbliche (non solo sportive). Anche se c’è stato un momento in cui si è sperato anche in un rinvio, prima che diventasse ufficiale la decisione dell’annullamento.

Leggi anche -> Coronavirus, Bergamo: folla per strada nonostante i morti

Leggi anche -> Silvia Romano, parla Di Maio: “Nessun riscatto pagato”

Niente cavalli e fantini a piazza del Campo – meteoweek.com

Un mese e mezzo fa, infatti, l’amministrazione comunale aveva annunciato che sarebbero state traslate le due date. Il 2 luglio si sarebbe svolta la corsa in onore della Madonna di Provenzano, mentre all’indomani di Ferragosto si sarebbe corso il Palio dell’Assunta. I due episodi del Palio del 2020 avrebbero dovuto disputarsi rispettivamente il 22 agosto e il 26 settembre. Tuttavia, questo scenario è stato scartato così come un’altra opzione, ovvero la possibilità di racchiudere i due eventi in un’unica corsa, per la quale avrebbe dovuto essere preso in considerazione un iter particolare e unico nel suo genere.

Leggi anche -> Quando e come presentare il 730 precompilato: scadenze e altre novità

Tuttavia, con la data odierna in cui questa decisione avrebbe dovuto essere presa, è arrivato tutt’altro annuncio da parte del Prefetto della città toscana. Il Palio di Siena tornerà con ogni probabilità nel 2021, con i fantini in rappresentanza delle 17 contrade cittadine che saranno ancor più assetati di vittoria ai danni dei rivali. L’annuncio dell’annullamento delle due date di quest’anno è stato dato dopo la riunione in Palazzo Pubblico tra il sindaco Luigi De Mossi, il magistrato delle contrade Claudio Rossi, i Priori delle 17 contrade, il decano e il vice decano dei capitani.