Novak Djokovic positivo al covid durante il torneo: “credevo il virus fosse indebolito…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:10
0

Novak Djokovic e sua moglie Jelena sono risultati positivi al coronavirus dopo il controverso Adria Tour. Novak Djokovic e sua moglie Jelena sono risultati positivi al coronavirus dopo che il numero uno al mondo ha gareggiato nel controverso tour di Adria negli ultimi due weekend.

BELGRADE, SERBIA – JUNE 13: Novak Djokovic of Serbia returns the ball to Filip Krajinovic of Serbia during the Adria Tour charity exhibition hosted by Novak Djokovic on June 13, 2020 in Belgrade, Serbia. (Photo by Srdjan Stevanovic/Getty Images)

Il torneo, che si è svolto a Belgrado, in Serbia e Zara, in Croazia, è stato travolto dal caos quando domenica, la finale è stata annullata dopo che è stato annunciato che Grigor Dimitrov aveva contratto il micidiale virus COVID-19. Djokovic, 33 anni, ha annunciato martedì pomeriggio che lui e sua moglie Jelena, 34 anni, hanno avuto il coronavirus già al ritorno in Serbia. Il figlio Stefan, 5 anni, e la figlia Tara, 2, non hanno contratto il virus. Una dichiarazione di Djokovic diceva: “Nel momento in cui siamo arrivati ​​a Belgrado siamo andati a fare il test. Il mio risultato è positivo, proprio come quello di mia moglie Jelena, mentre i risultati dei nostri figli sono negativi – aggiunge il campione – tutto è nato con un’idea filantropica, per indirizzare tutti i fondi raccolti verso le persone bisognose e questa iniziativa mi ha scaldato il cuore, pertanto abbiamo organizzato il torneo nel momento in cui il virus si è indebolito, ritenendo che le condizioni per ospitare il Tour fossero state soddisfatte.

Leggi anche : La situazione di Alex Zanardi – Ultime notizie

“Sfortunatamente, questo virus è ancora presente, ed è una nuova realtà che stiamo ancora imparando a far fronte e convivere. Spero che le cose si allentino nel tempo in modo che tutti possano riprendere la vita così com’erano. “Sono estremamente dispiaciuto per ogni singolo caso di infezione. Spero che ciò non complichi la situazione di salute di nessuno e che tutti stiano bene. Rimarrò in isolamento per i prossimi 14 giorni e ripeterò il test tra cinque giorni. “