Mario Balotelli, il patron del Brescia chiede il licenziamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:54
0

L’ennesima assenza di Mario Balotelli dal campo di allenamento ha fatto infuriare il presidente Cellino. Potrebbe dunque saltare l’accordo per la risoluzione consensuale del suo contratto.

mario balotelli brescia

Potrebbe essere giunta al capolinea l’avventura di Mario Balotelli tra le fila del Brescia. L’attaccante nativo di Palermo e di origini ghanesi, infatti, potrebbe vedersi recapitare a casa una dura lettera da parte di Massimo Cellino. Il patron del club lombardo avrebbe deciso di inviare a SuperMario la richiesta di licenziamento. Il tutto dopo una nuova assenza ingiustificata di Mario Balotelli per l’ultima seduta di allenamento svolta dalle Rondinelle in vista della ripresa del campionato di serie A, in programma nel weekend del 20 giugno.

Negli ultimi giorni, da quando il Governo in concerto con il Comitato tecnico scientifico ha dato il via libera, il Brescia si è ritrovato ogni giorno al campo di allenamento. Tuttavia, non sono mancate le occasioni in cui Mario Balotelli ha disertato le sedute agli ordini del tecnico uruguaiano Diego Lopez. In alcuni casi, l’ex attaccante di Inter e Milan ha risposto attraverso i social agli attacchi ricevuti dalla stampa e dai suoi followers. C’è stato anche un caso in cui Mario Balotelli ha postato una foto su Instagram direttamente da casa sua, con la didascalia “Ancora malato” e la giustificazione per l’ennesima assenza al campo.

Il presidente del Brescia Massimo Cellino – meteoweek.com

Tuttavia, stando alla reazione smodata da parte del presidente Cellino, la misura sarebbe ormai colma. Nei giorni scorsi era circolata la voce relativa a un probabile accordo tra il Brescia e SuperMario, attraverso il suo agente Mino Raiola. Il patron delle Rondinelle sarebbe stato disposto a sborsare una specie di penale pur di risolvere anticipatamente il contratto che lega la punta italiana al suo club. Ma visto l’ennesima mancanza di rispetto da parte del numero 45, Cellino ha deciso di passare all’atto pratico. Così avrebbe dato mandato al proprio legale Mattia Grassani di inviare la lettera di licenziamento all’attaccante.

Leggi anche -> Un altro afroamericano morto a causa di un poliziotto: spunta il video

Leggi anche -> Migranti, in fiamme i barconi usati per arrivare a Lampedusa

Del caso che riguarda Mario Balotelli aveva di recente parlato anche lo stesso Diego Lopez. L’allenatore del Brescia aveva ammesso di sentirsi tradito dalla punta, in un’intervista rilasciata per il Corriere della Sera: “Nella vita contano i fatti, non le parole – ha dichiarato il tecnico uruguaiano – . Siamo quello che facciamo, non quello che diciamo o che scriviamo. La verità qui è una sola: la squadra ha preso una strada, Mario un’altra. Pensavo che giocando nella sua città potesse dare tanto. Aveva tanto da dare, ma doveva fare di più, molto di più”.