Formula 1 di nuovo nel caos: Sergio Perez positivo al Covid

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:28
0

Il pilota messicano della scuderia Racing Point aveva saltato la prima giornata di incontri per mettersi in isolamento. La prossima tappa del Mondiale di Formula 1 si terrà a Silverstone: Perez non ci sarà.

Sergio-Perez-formula-1

La Formula 1 torna nel vortice dell’emergenza Coronavirus. E questa volta tutto accade per “colpa” di uno dei protagonisti che si siede al volante in ogni gara da correre. Il pilota in questione è Sergio Perez, messicano di 30 anni attualmente in forza alla scuderia Racing Point. Perez, che nel circuito è meglio noto come “Checo”, è risultato positivo al Coronavirus dopo essere rimasto in auto isolamento per alcuni giorni. Il primo test, effetuato a scopo precauzionale dai vertici del team prima di organizzare la partenza per Silverstone, aveva dato esito incerto.

Per questo motivo si è reso necessario lo svolgimento di un nuovo controllo nei confronti di Perez. E questo ha confermato i sospetti, avendo dato esito positivo e avendo riscontrato il contagio da parte del pilota messicano. Ricordiamo che nel prossimo weekend la Formula 1 riprenderà dopo un weekend di sosta. E sarà proprio il circuito di Silverstone, uno dei più affascinanti e con la storia più ricca di avvenimenti nel circus, a ospitare la carovana delle monoposto. Ovviamente, come ha già annunciato la stessa scuderia di proprietà del ricco Lawrence Stroll, Perez non ci sarà.

Sergio Perez aveva deciso di non prendere parte alle tradizionali interviste con la stampa, che si svolgono in streaming il giovedì mattina. La decisione era avvenuta dopo l’esito incerto del primo test, che aveva indotto “Checo” a mettersi in auto isolamento. Poi l’esito positivo del secondo tampone ha tolto ogni dubbio. Ricordiamo che Perez sarà al centro del protocollo sanitario previsto per casi di questo genere. Così, d’accordo con gli organizzatori del Gran Premio britannico, le autorità sanitarie locali e il delegato per il Covid della Fia, hanno dato il via ai controlli a tappeto.

Niente Silverstone per Perez – meteoweek.com

Le persone a più stretto contatto con Perez, specialmente quelli appartenenti al team di Formula 1, verranno messi in quarantena. Non è in dubbio lo svolgimento del Gran Premio in quel di Silverstone, con il semaforo verde per la gara previsto per le 15.10 di domenica. In ogni caso, dall’ufficio stampa della Racing Point arrivano rassicurazioni in merito alle condizioni del mesicano. “Sergio sta bene ed è di buon umore – si legge nella nota – , e si sottoporrà alle regole di autoisolamento previste secondo le linee guida delle autorità di salute pubblica. Il team augura il meglio a Sergio e spera di riaverlo al più presto in auto”.

Leggi anche -> Coronavirus, nuova impennata negli Stati Uniti: boom di contagi in 24 ore

Leggi anche -> De Laurentiis, ad una dirigente della Lega: “Vai ad accudire i figli”

Nel frattempo, sempre nello stesso comunicato, il team con le monoposto rosa ha fatto sapere che non intende rinunciare alla seconda guida per l’appuntamento britannico. Per questo motivo si sta valutando l’eventualità di un sostituto di Perez, da affiancare a Stroll nel box della Racing Point. I principali candidati sono entrambi in orbita Mercedes, scuderia da sempre vicina a quella che prima si chiamava Force India. Si tratta del belga Stoffel Vandoorne e del connazionale di Perez, Esteban Gutierrez.