Salernitana – Cittadella 1-0 | cronaca partita | tabellino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:53

Il colpo di testa di Bogdan a 4 minuti dalla fine decide Salernitana – Cittadella. La formazione di casa rimane da sola in testa alla classifica, mentre gli ospiti dopo una partita molto attenta capitola solo nel finale, potendo dunque recriminare. La cronaca della partita con il tabellino e la diretta della sfida.

salernitana sport meteoweek
La Salernitana vuole mantenere la testa della classifica – meteoweek.com

La Salernitana vuol proseguire il suo ottimo momento e soprattutto confermare il primo posto in classifica. D’altro canto il Cittadella vuol proseguire la sua risalita verso i piani alti della classifica. Possiamo tranquillamente parlare, a proposito del match in programma all'”Arechi”, di una delle partite più importanti della decima giornata del campionato di serie B.

I granata sono in testa al campionato e stanno mantenendo un ritmo importante, avendo già incamerato 20 punti in classifica. Finora tutto sta girando per il verso giusto per la squadra allenata da Fabrizio Castori, il quale si sta prendendo le dovute soddisfazioni per una squadra dalla quale non ci si attendeva questo rendimento. Dall’altra parte i veneti allenati da Roberto Venturato stanno pian piano risalendo la china dopo un inizio di stagione non semplice, dovuto in particolare alle tante novità di formazione.

La cronaca della partita

La lunga fase di studio con cui si svolgono i primi minuti di gara vedono il predominio territoriale del Cittadella, che gioca prevalentemente nella metà campo avversario ma senza mai rendersi pericoloso. Poi si accende la capolista che ci prova in un paio di circostanze con Anderson: il primo tentativo finisce alto, il secondo viene respinto da Maniero. L’equilibrio regna sovrano in una partita che non riesce a decollare sul piano dello spettacolo. Agunseye si vede respingere una conclusione intorno alla mezz’ora, qualche minuto dopo Proia ci prova sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma non trova la porta. L’ultimo tentativo è di Dziczek: anche in questo caso c’è una respinta.

La partita ricomincia esattamente da dove si era fermata, ovvero dall’equilibrio che si è visto nella prima frazione. Il primo a provarci è Di Tacchio, con un destro da fuori area che non trova la porta. Ma la palla gol più grande della ripresa ce l’ha il Cittadella: al 68′ Gargiulo ha l’occasione per sbloccare il punteggio, ma Belec è bravissimo a negargli il gol. La capolista non riesce a scuotersi anche perchè gli uomini di mister Venturato giocano un’ottima gara sul piano tattico e non concedono spazi a Tutino e compagni. Forze fresche in attacco da entrambe le parti, il Citta getta nella mischia Cisse ma è costretto a contenere l’assalto finale della Salernitana. Un assalto che porta al gol vittoria a quattro minuti dalla fine: angolo di Cicerelli, testata di Bogdan e palla all’angolino!

Salernitana – Cittadella: il tabellino

SALERNITANA – CITTADELLA 1-0

Marcatori: 86′ Bogdan

SALERNITANA – Belec, Bogdan, Gyomber, Mantovani (78′ Aya), Kupisz, Dziczek (78′ Capezzi), Di Tacchio, Anderson (70′ Cicerelli), Casasola, Tutino (89′ Gondo), Djuric (89′ Giannetti). A disposizione: Adamonis, Antonucci, Baraye, Barone, Iannoni. Allenatore Fabrizio Castori.

CITTADELLA – Maniero, Cassandro, Perricone, Adorni, Benedetti, Proia (81′ Awua), Pavan, Gargiulo, D’Urso (64′ Branca), Tsadjout, Ogunseye (81′ Cisse). A disposizione: Camigliano, Donnarumma, Frare, Ghiringhelli, Iori, Kastrati, Mastrantonio, Tavernelli. Allenatore Roberto Venturato.

Arbitro: Prontera di Bologna

Note – ammoniti Perticone, Adamonis, Adorni, Gyomber, Tsadjout, Pavan, Gargiulo, Bogdan.

Serie B, la classifica dopo la decima giornata

Salernitana 23, Spal 21, Lecce e Frosinone 19, Venezia ed Empoli 18, Cittadella, Monza e Chievo 14, Pordenone 12, Brescia 10, Vicenza, Cosenza, Reggina e Reggiana 8, Cremonese, Pisa e Pescara 7, Ascoli ed Entella 5.

Empoli, Cittadella, Monza, Chievo, Pordenone, Brescia, Cosenza, Cremonese, Pisa e Ascoli con una partita in meno. Vicenza e Reggiana con due partite in meno.