Reggina-Venezia 1-2 | Cronaca | Tabellino | Voti | Classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:53
0

Reggina-Venezia finisce 1-2, gli ospiti ribaltano con Aramu e Bocalon, entrambi subentrati nella ripresa, l’iniziale vantaggio amaranto di Lafferty. I lagunari volano al quarto posto, i calabresi perdono la quinta gara nelle ultime sei e sono alle soglie della zona retrocessione. L’allenatore Toscano è a rischio esonero.

Reggina-Venezia
Il Venezia in campo, stasera i lagunari affronteranno la Reggina (Foto da Pagina Facebook ufficiale Venezia)

La cronaca di Reggina-Venezia 1-3

La Reggina prima si illude e poi crolla mentre il Venezia festeggia ancora e non smette di sognare. Dieci minuti e Reggina subito in vantaggio con Lafferty che scatta sulla linea del fuorigioco e dopo quaranta metri di progressione batte Lezzerini. La rete dà una scossa agli ospiti che iniziano ad alzare il baricentro e portano anche il primo pericolo dalle parti di Plizzari con il bel tiro da fuori di Mazzocchi. La Reggina dopo il gol si limita solamente a non scoprirsi e rischia poco, nonostante il possesso palla sia tutto di marca veneta. Sul finire del primo tempo termina la partita dell’atteso Menez che si ferma per un problema fisico, al suo posto entra Bellomo. Al 45′ altro squillo del Venezia con Maleh che, servito dal solito Mazzocchi, spara fuori dal limite dell’area.

La ripresa della gara è sulla stessa falsariga del finale di primo tempo, con il Venezia in pieno controllo della gara ma senza spunti offensivi, e la Reggina molto attenta. Non è un caso che nei primi venti minuti l’unico brivido è un cross sbagliato di Capello che per poco non si infila all’incrocio dei pali. I cambi di Zanetti danno una nuova vitalità al Venezia e proprio il neo entrato Aramu al 76′ pennella con il sinistro una parabola che scavalca l’incolpevole Plizzari per l’1-1. La Reggina subisce il colpo e poi crolla, cinque minuti dopo il pari arriva anche il sorpasso del Venezia. Bocalon riceve palla al centro dell’area, protegge la sfera e poi infila in rete. I padroni di casa non ci stanno e reagiscono con Vacca decisivo a salvare di testa sulla linea dopo il colpo di testa di Loiacono e Lezzerini a fermare la gran botta sempre del centrocampista amaranto.

Il Tabellino della gara

Reggina-Venezia 1-2

Marcatori: 10′ Lafferty, 76′ Aramu, 82′ Bocalon

Reggina (3-4-1-2): Plizzari 6,5; Delprato 5,5, Cionek 5,5 (78′ Gasparetto 4,5), Liotti 6; Rolando 6,5 (73′ Loiacono 6,5), De Rose 6, Crisetig 5,5, Di Chiara 5; Rivas 5 (78′ Folorunsho s.v.); Ménez 6 (35′ Bellomo 5,5), Lafferty 6,5 (73′ Vasic s.v.). All. Toscano
A disposizione: Farroni, Guarna, Peli, Stavropoulos, Bianchi, Marcucci, Mastour

Venezia (4-3-3): Lezzerini 6,5; Mazzocchi 7, Cremonesi 6 (65′ Svoboda 6), Ceccaroni 6, Felicioli 6,5; Maleh 6 (46’ Di Mariano 7), Vacca 7, Cernigoj 5,5 (58’ Fioridilino 6); Capello 6 (74′ Bocalon 7), Forte 6, Johnsen 5 (46’ Aramu 7). All. Zanetti
A disposizione: Pomini, Molinaro, Ferrarini, Rossi, St. Clair, Bjarkason, Karlsson, Bocalon

Ammoniti: 37′ Lafferty, 41’ Di Chiara, 56’ Rolando, 59’ Cremonesi, 80′ Vacca, 85′ Di Mariano, 86′ Bellomo

Arbitro: Fabio Maresca di Napoli

La classifica di Serie B

Salernitana 23 punti
Empoli 22
Spal 21
Venezia 21
Lecce 20
Frosinone 20
Cittadella 17
Chievo 17
Monza 17
Reggiana 14
Bresca 13
Pordenone 13
Pisa 13
Vicenza 12
Reggina 10
Cosenza 9
Cremonese 9
Pescara 7
Ascoli 6
Entella 5

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here