Montezemolo dubita della Ferrari | Le parole dell’ex patron

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:51

Luca Cordero di Montezemolo sostiene che il futuro della Ferrari sia ricco di incognite. Esprime soddisfazione per la scelta di Sainz al fianco di Leclerc, e su Mick Schumacher dice: “Ci voleva un erede di Michael”.

montezemolo sport meteoweek
Luca Cordero di Montezemolo esprime i suoi dubbi – meteoweek.com (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP via Getty Images)

Luca Cordero di Montezemolo non appare poi così fiducioso, per l’immediato futuro della Ferrari. L’ex patron della scuderia del Cavallino Rampante ne ha parlato durante un intervento a “La Politica nel Pallone“, trasmissione del Gr Parlamento. Secondo il noto imprenditore, è ancora presto per poter parlare di una rinascita della Rossa, dopo che quella appena trascorsa è stata una delle più magre sul piano dei risultati. In ogni caso, ci sono tutti i presupposti per costruire qualcosa di serio e concreto in vista dei prossimi anni.

Montezemolo ha fatto capire chiaramente che i risultati del 2020 non sono in linea con la storia e il blasone del marchio. In particolare l’incapacità di lottare con i primi in ogni gara: “In momenti come questi, molto difficili, voglio evitare ulteriori polemiche. Io sono preoccupato perché i risultati di quest’anno, con la Ferrari senza neanche un giro in testa, evidenziano problemi che vengono da lontano e creano interrogativi importanti sul futuro. Questo nasce da un tipo di organizzazione orizzontale che in F.1 non regge. E oggi per vincere devi avere qualche elemento che faccia la differenza“.

Quello di ieri è stato l’ultimo Gran Premio in Ferrari per Sebastian Vettel. Montezemolo traccia un ritratto del pilota tedesco, che ieri ha dato il suo commosso addio alla scuderia di Maranello: “Un ragazzo serio e bravo, ma non si è mai giocato il mondiale all’ultima gara“. E dopo aver definito il team principal Mattia Binottoun uomo molto solo‘, l’ex patron ha parlato del futuro a breve termine della Formula 1. “Nel 2021 le modifiche regolamentari sono minime – dichiara – , quindi tutto lascia prevedere che Mercedes e Red Bull dovrebbero essere davanti. Il 2022 avrà regolamenti nuovi che bisognerà interpretare bene da adesso, per cui vedo un futuro con molte incognite“.

Charles Leclerc riceve i complimenti dell’ex presidente – meteoweek.com

Tra l’altro Montezemolo ha glissato sull’eventualità di un rientro in Ferrari: “La domanda non va posta a me, io metto a disposizione facendo altre cose, la mia conoscenza della F.1. Penso che Stefano Domenicali sarebbe stato un a.d. perfetto“. E dopo aver speso belle parole, almeno sul piano umano per Vettel arriva anche un importante attestato di stima dell’imprenditore a Charles Leclerc. “Un grandissimo talento – ha detto del pilota monegasco – , con una macchina competitiva può andare fortissimo e portare risultati importanti, ed è azzeccato aver portato in casa un pilota come Sainz. Credo che la gestione dei due piloti, però, potrebbe essere più complicata di quanto non appaia ora“.

Leggi anche -> Vettel saluta la Ferrari sulle note di “Azzurro” | E si commuove: “Mi mancherete”

Leggi anche -> Leclerc ha un sogno: “Voglio vincere un mondiale con la Ferrari”

L’intervento di Luca Cordero di Montezemolo non poteva contenere qualche parola sull’arrivo di Mick Schumacher in Formula 1. Un evento che non può non portare gioia nel cuore dell’ex presidente del Cavallino Rampante: “Mick è un ragazzo serio, cha ha saputo giorno dopo giorno migliorarsi, perché non era così forte un anno o due anni fa. È migliorato, mi fa grande piacere vedere uno Schumacher in pista, anche se il nome non è garanzia di essere un campione, avrà molta pressione. Trovo giusta la scelta di andare in Haas, potrà crescere. Ho fiducia in lui“.