Agenzia delle Entrate | Stop regime agevolato calciatori | Club in subbuglio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:01
0

E’ allarme tra i club di Serie A di calcio per la circolare dell’Agenzia delle Entrate che blocca le agevolazioni fiscali per i calciatori che trasferiscono la residenza in Italia.

<> on November 25, 2020 in Rome, Italy.

La circolare

La circolare dell’Agenzia delle Entrate blocca, in attesa di un Dpcm, l’applicazione delle agevolazioni fiscali legate agli atleti professionisti per quanto riguarda il cosiddetto “regime degli impatriati”.

Secondo la norma inserita nel Decreto Crescita del 2019, infatti, agli atleti che trasferiscono la residenza in Italia viene applicata una tassazione agevolata al 50%.

Una normativa che i club italiani hanno sfruttato per acquistare i calciatori nelle ultime sessioni di mercato e della quale avrebbero usufruito anche in quella che si aprirà tra qualche giorno. Dunque ora i programmi delle società rischiano di saltare e cambiare rotta in maniera radicale.

Nella circolare l’Agenzia delle Entrate precisa che la norma non può essere applicata per gli sportivi professionisti finché non verrà emanato un Dpcm a riguardo, ad oggi ancora non promulgato.

Chi pagherà di sgravi fiscali?

Con questa normativa i club hanno potuto offrire salari competitivi a calciatori di primo piano provenienti dall’estero, abbassando di molto l’aliquota fiscale. Ora la domanda è chi pagherà la differenza, club o giocatori? Il rischio è l’apertura di un contenzioso infinito e una nuova mannaia sul sistema calcio che soffre, ormai da anni, una crisi economica senza fine.

Leggi anche: Frosinone, il presidente Stirpe | “Asl? Noi rispettiamo le regole”