Calciomercato Atalanta: El Shaarawy ingolosisce Gasperini, ma costa troppo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:21
0

Dopo la Roma, anche l’Atalanta di Gasperini avrebbe messo gli occhi su El Shaarawy. L’attaccante ventottenne ha due ottime ragioni per tornare a giocare in Europa, già dalla prossima finestra di calciomercato di gennaio.

Shanghai Shenhua, l'attaccante Stephan El Shaarawy al momento della firma del contratto (foto © Shaghai Greenland Shenhua)
Shanghai Shenhua, l’attaccante italiano Stephan El Shaarawy al momento della firma del contratto (foto © Shaghai Greenland Shenhua)

Stephan El Shaarawy sarebbe il candidato perfetto per la sostituzione di Papu Gomez, se mai si dovesse decidere di mettere davvero sul mercato l’argentino. L’Atalanta, infatti, si trova curiosamente ad avere diversi attaccanti mancini, ma farebbe fatica a schierare un campo un giocatore di piede destro che possa sostituire il numero 10 della Dea. La Gazzetta dello Sport suggerisce che l’ala sinistra dello Shanghai Shenua sarebbe ormai in procinto di tornare in Italia. In ogni caso, sarebbe un innesto prezioso per la squadra di Gian Piero Gasperini, anche in un’ottica di avvicendamento futuro con Papu Gomez.


Leggi anche:


El Shaarawy non ha mai nascosto la sua nostalgia per l’Italia, e da diverso tempo si parla di un suo ritorno nella Roma. Il Tempo ha anche riferito di un colloquio fra gli agenti del calciatore, Pinto e Guido Fienga, con la squadra giallorossa. Il ventottenne, dopo aver esordito con il Genoa e poi essersi trasferito nel Milan, nel 2016 è arrivato nella capitale, dove è rimasto sotto contratto fino al 2019. Successivamente, la svolta: ha firmato con la squadra cinese Shanghai Shenua e attualmente gioca nella Super League con il  numero 22.

El Shaarawy: ecco i motivi per cui sarà impossiblile continuare a giocare in Cina nel 2021

Nel 2021 il Faraone sarà impegnato con le convocazioni della Nazionale italiana di Roberto Mancini. A fine marzo, infatti, inizierà la fase a gironi per la Coppa del Mondo del Qatar 2022, a giugno ci sarà Euro, mentre a ottobre gli Azzurri saranno impegnati nelle finali di Uefa Nations League insieme al Belgio, Francia e Spagna. Questo significa che El Sharaawy, se dovesse rimanere a giocare in Cina, incontrerà non poche difficoltà logistiche e di fuso orario nel dover continuare ad attraversare letteralmente il mondo da una parte all’altra.

Tutto questo mentre l’Europa e la Cina, dopo aver affrontato il Covid-19, sembrano in procinto di doversi difendere anche dal Covid-21. Sicuramente per El Sharaawy ci saranno non pochi problemi nell’ottenere i visti e muoversi continuamente. Forse, la sua voglia di tornare a giocare in Italia è dettata anche dal non vedersi costretto a scegliere se svincolarsi dalla squadra o giocare con la Nazionale. Gli agenti del calciatore assicurerebbero che, pur di tornare, El Shaarawy sarebbe disponibile a ridursi l’ingaggio di ben 16 milioni di euro annui.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Stephan El Shaarawy (@stewel92)