Genoa | Touré idea per il centrocampo | Lontano il reintegro di Schone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:58

Grandi manovre di mercato per il centrocampo del Genoa. I dirigenti rossoblu stanno cercando una mezzala per rinforzare la mediana di Ballardini e il mirino si è spostato in Francia.

Genoa Touré Schone
Il centrocampista del Genoa, Lasse Schone (Credits: Getty Images)

In mezzo al campo al momento il Grifone può contare su Sturaro, ai box per almeno tre partite, Behrami, che va per i 36 anni, Radovanovic, Badelj, rientrato con lo Spezia dopo quattro gare di stop, e il giovanissimo Rovella, oltre a Zajc, il più offensivo della truppa. Serve almeno un rinforzo visto che Ballardini ha scelto il 3-5-2 e quindi la mediana ha bisogno di tanti interpreti.

LEGGI ANCHE: Genoa | Esperto e “regista” | L’identikit del difensore da trovare sul mercato

LEGGI ANCHE: Genoa | spunta Lammers tra Scamacca e Piatek | contatti con l’Atalanta

Genoa, Abdoulaye Touré nuova idea di mercato

Gli uomini mercato del Genoa avrebbero spostato il proprio sguardo in  Francia dove nel Nantes gioca Abdoulaye Tourè. Un gigante, è alto un metro e ottantotto centimetri, che aggiungerebbe potenza ad un reparto che rischia di andare in apnea fisicamente soprattutto quando gioca Rovella. Per ora è solo un’idea, come racconta Il Secolo XIX, anche perché Tourè nel Nantes gioca ormai da sei stagioni ed è ad oggi titolare. Inoltre il costo del cartellino secondo Transfermarkt si aggira intorno agli otto milioni. Insomma l’operazione non si presenta molto facile da portare a termine positivamente.

Schone non ritorna

Un possibile “acquisto” per il centrocampo del Genoa sarebbe già in casa ma al momento la pista sembra molto difficile. Si tratta di Lasse Schone, regista ex Ajax diventato in un solo anno da uomo designato per il salto di qualità a giocatore fuori rosa. La decisione di non inserirlo nella lista per la Serie A è stata della società, il calciatore non l’ha presa di certo bene e a gennaio le possibilità del reintegro sono molto limitate. Ballardini ha avuto un colloquio con il giocatore, proficuo sicuramente, ma la spaccatura con la società resta e il calciatore per ora non sembra propenso a tornare a giocare con la maglia rossoblu.

Possibile quindi un addio a gennaio e le pretendenti non mancherebbero. C’è il Torino che ormai da mesi cerca un regista e lo valuta come idea low cost. Sulle sue tracce ci sarebbe anche il Cagliari, e poi bisogna stare attenti alle mosse del Monza, che però dovrebbe convincere Schone e scendere di categoria.