Reggina | Baroni: “Contro la Cremonese con coraggio. Denis ci sarà”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:57

La Reggina ospiterà la Cremonese nella 16a giornata di Serie B. Gli amaranto, reduci dalla vittoria in trasferta contro la Reggiana, vogliono dare continuità ai risultati positivi in modo da chiudere con il sorriso un anno non semplice. Sulla carta l’avversario è alla portata degli uomini di Marco Baroni, dato che ha soltanto un punto in più in classifica.

baroni
Marco Baroni, tecnico della Reggina nonché ex Cremonese (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

La Reggina, reduce dalla vittoria in casa della Reggiana, sarà chiamata ad un ulteriore scontro salvezza in occasione della sedicesima giornata del campionato di Serie B. Allo Stadio Oreste Granillo arriverà infatti la Cremonese, che sulla carta ha soltanto un punto in più degli amaranto. Questi ultimi, tuttavia, hanno grande ottimismo nell’animo. I tre punti dello scorso turno hanno infatti riportato la serenità alla squadra, che sta consolidando le idee di gioco del tecnico Marco Baroni, subentrato in corsa. Il suo obiettivo adesso è dare continuità ai risultati.

I grigiorossi, alla ricerca di rivalsa, da parte loro tenteranno in ogni modo di tendere delle insidie agli avversari. “Sappiamo che la Cremonese è un avversario importante, non dobbiamo sbagliare la prestazione. Da queste situazioni si esce da gruppo con forza, coraggio e senza paura. La squadra lo sta facendo, mi sta dando soddisfazioni. Ci saranno tante partite ravvicinate, serve l’atteggiamento visto nelle ultime gare. Questo ci ha permesso di giocare come voglio, di lavorare bene sui tempi di gioco“, ha affermato l’allenatore dei calabresi in conferenza stampa.

LEGGI ANCHE -> Cremonese | Bisoli: “Reggina avrà stimoli, ma possiamo ottenere punti”

Marco Baroni, inoltre, si è soffermato sui dubbi di formazione e sulle assenze che potrebbero pesare sullo scontro diretto, complice anche il calendario fitto. “Siamo ancora in difficoltà con le punte, ma chi andrà in campo saprà dare il proprio contributo. La fase difensiva parte dall’attacco, chi è davanti deve partire con la pressione, non divido le due fasi. Stiamo lavorando anche su questo. Non mi piace parlare di falso nueve, sto utilizzando le qualità di Rivas perché si muove in un certo modo e io credo in lui. Quel che conta è l’atteggiamento mentale che mette in campo la squadra per aiutare le punte a rendersi pericolose. Tra gli indisponibili Denis potrebbe essere con noi e darci un mano, anche in maniera parziale. In questi giorni è stato con la squadra, non ha fastidio e lo ritengo disponibile”.

LEGGI ANCHE -> Reggina | Baroni: “Grande personalità, bravi a reagire. Ora serve continuità”

Infine, sulla scelta di non schierare dal primo minuto Plizzari a Reggio Emilia in virtù dei tanti gol subiti nelle precedenti gare e degli errori commessi: “Non sono mai per la punizione. Il calciatore può andare in campo consapevole che può sbagliare. La nostra fortuna è di giocare spesso e quindi di poter rifarsi subito. Guarna ha l’esperienza, Plizzari deve soltanto lavorare tranquillamente e ritrovare la fiducia”.