Cosenza | La sfida contro l’Empoli senza due calciatori squalificati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:38
0

Il Cosenza è pronto ad affrontare la sfida di lunedì 4 gennaio 2021 alle ore 15 contro l’Empoli, ma dovrà rinunciare a due calciatori fermati dal Giudice sportivo. Si tratta dell’ultimo match prima della sosta. 

Angelo Corsi durante la gara di Pescara
Angelo Corsi durante la gara di Pescara (foto credit LaPresse/Cosenza Calcio)

Una sfida dagli obiettivi diametralmente opposti. Da un lato c’è l’Empoli che lotta per la promozione in Serie A, dall’altro invece una perenne e continua ricerca di punti salvezza.

Cosenza, situazione squalificati e calciomercato

Per il Cosenza mancherà certamente Luca Bittante che ha rimediato un doppio giallo, nel giro di pochi minuti, allo stadio “Adriatico-Giovanni Cornacchia”. L’altro assente sarà invece il capitano Angelo Corsi che era diffidato e a causa della quinta ammonizione salterà il prossimo turno al “San Vito-Gigi Marulla”.

LEGGI ANCHE: il pareggio tra Pescara e Cosenza

La gara contro l’Empoli coinciderà sicuramente con l’avvio della sessione di calciomercato invernale. Si tratterà degli ultimi giorni o comunque settimane per Mirko Bruccini (oltre 130 presenze con la casacca rossoblù) e anche per Gennaro Borrelli. Il centrocampista lascia il club dopo diversi campionati e tanti successi raggiunti, in primis la promozione in Serie B.

Il giovane scuola Pescara non ha invece convinto e tornerà praticamente alla casa madre in cerca di altra destinazione. Il reparto avanzato dovrebbe essere rinforzato nel mercato invernale per il Cosenza che non ha segnato tanti gol e ha attualmente una posizione di classifica non entusiasmante. Da valutare invece la situazione del centravanti Adrian Petre.

L’arbitro di Cosenza-Empoli

Intanto per la sfida tra Cosenza ed Empoli è stata scelta la quaterna arbitrale. L’arbitro del match è Davide Massa della sezione di Imperia, coadiuvato dagli assistenti Michele Lombardi di Brescia e Pietro Dei Giudici di Latina. Il quarto ufficiale designato è Ivan Robilotta di Sala Consilina.