Juve | Pirlo: “Contro l’Udinese per rilanciarci. Mai più certe figure”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:16
0

Inizia il 2021 bianconero. Domani alle 20.45 impegno interno per la Juve contro l’Udinese, ecco le parole di mister Pirlo nelle sua conferenza stampa pre-match

Andrea Pirlo (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Andrea Pirlo (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Un punto nelle ultime due partite interne: no, questo non è un ruolino di marcia da Juve. Lo sa bene Andrea Pirlo alla vigilia del match con l’Udinese. Dopo l’1-1 tra luci e ombre contro l’Atalanta e il clamoroso 0-3 della Fiorentina la sua squadra è chiamata a rilanciarsi per ritrovare quella vittoria che manca dallo scorso 5 dicembre 2020 in occasione del derby vinto contro il Torino.

Juve-Udinese per fermare il record negativo di pareggi

Pirlo ha l’obbligo di fermare l’altalena. Adesso. Subito. La Juve troverà infatti il 6 gennaio il Milan (in trasferta) e il 17 gennaio l’Inter (in casa). In mezzo squadre insidiose come Udinese e Sassuolo. I bianconeri, che assieme al Parma detengono il record di pareggi in serie A – ben 6 in 13 match – vogliono trovare la definitiva continuità per non alternare prestazioni eccellenti a clamorose scivolate sulla buccia di banana. Una Juve stellare a Barcellona, normale contro Benevento e Verona, convincente contro Genoa e Parma, totalmente distratta e confusa contro la Fiorentina. Questa Juve di che pasta è fatta? 

Parola oggi al tecnico Andrea Pirlo. Così si pronuncia l’allenatore a Juventus Tv: Dopo la sosta natalizia ho ritrovato una squadra vogliosa di ripartire dopo l’ultima prestazione. Abbiamo recuperato anche quasi tutti i giocatori, quindi ripartiamo con il piede giusto per far bene in campionato”.

Pirlo: ‘Occhio all’Udinese’

Il tecnico aggiunge: ” Contro l’Udinese dovremo fare attenzione alle ripartenze, alle marcature preventive su punte e mezzeali che sono molto tecniche. Una la conosciamo molto bene, Roberto Pereyra, perché ha giocato qui da noi. Abbiamo parlato della partita con la Fiorentina con tutto il gruppo. Una partita completamente sbagliata, non dovevamo finire così il 2020. C’è stata una bella riunione dove abbiamo discusso degli obiettivi futuri. Una chiacchierata molto produttiva. Non vogliamo più vedere prestazioni come quella, possiamo e vogliamo crescere sempre di più“.

Leggi anche > Udinese | Conferenza pre-Juve | Gotti: ‘Sensazioni positive’