Tennis | Muguruza guarda al futuro: “Non tornerei in campo dopo gravidanza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:39
0

Garbine Muguruza ha le idee chiare in merito al suo futuro. La tennista spagnola non teme il momento del ritiro, anzi intende appendere la racchetta al chiodo nel momento in cui arriverà la maternità. 

muguruza meteoweek.com
La tennista spagnola di origini venezuelane Garbiñe Muguruza (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

Una famiglia calorosa e una casa per la vita. Garbine Muguruza ha le idee chiare in merito al suo futuro. La tennista iberica, divenuta nel 2017 la numero uno nel ranking mondiale, intende appendere la racchetta al chiodo nel momento in cui darà alla luce il suo primo figlio. Non seguirà, dunque, le orme di colleghe come Serena Williams, Vika Azarenka, Kim Clijsters o Cvetana Pironkova, le quali a pochi mesi dalla maternità sono tornare in campo. Ne ha parlato in un’intervista rilasciata ad As.

Leggi anche -> Tennis | ATP Cup 2021: l’elenco dei partecipanti | Il Canada sostituisce la Svizzera

“Non mi ci vedo a tornare in campo dopo aver avuto un figlio anche perché credo che la gravidanza influisca molto sul corpo di una giocatriceIl giorno in cui diventerò mamma sarò in una nuova fase della mia vita. Nel mio futuro dopo il tennis vorrei stabilità. Per noi giocatrici non è affatto una cosa scontata, siamo sempre in viaggio. Cambiamo posto settimana dopo settimana. La nostra vita è una vera e propria altalena per questo vorrei una famiglia e una casa stabile”ha sottolineato Muguruza. La tennista è ancora incerta, invece, in merito al lavoro che farà “da grande”. Senza dubbio, però, non riesce ad immaginare una vita lontana dalle sfide. “Sono una persona molto attiva e questo aspetto non credo di volerlo abbandonare. Proverò a fare diverse cose fino a trovare quella che mi piacerà davvero”.

Leggi anche -> Tennis | Fognini: “Smanioso di ripartire, ma ho temuto di non farcela”

Il ritiro dalle scene di Garbine Muguruza, ad ogni modo, è ancora lontano. L’atleta ha infatti soltanto ventisette anni ed un futuro glorioso dinnanzi. È per questa ragione che, al momento, intende pensare al presente. Il prossimo appuntamento nel calendario, a tal proposito, sono i Giochi Olimpici di Tokyo: “Per noi giocatrici è come se fosse un torneo dello Slam, non dobbiamo prepararci specificamente per quella competizione. Il mio sogno è giocare il doppio misto in coppia con Rafa Nadal. E, infine, sulla possibile fusione tra WTA e ATP: “La mia più grande paura è che una volta tornati alla normalità l’attenzione su questa tematica svanisca. Sarebbe sicuramente positiva ma ci vorrà molto tempo prima che possa avvenire”.