Kabak in vendita| Il Milan ci pensa ma aspetta Simakan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:40

Classe 2000, Ozan Kabak è uno dei difensori centrali più richiesti d’Europa. Il turco sta dimostrando tutto il suo valore in questa prima fase di campionato. Ecco che il Milan ci pensa.

Il mercato di gennaio entra nel vivo. Il Milan è sempre alla ricerca di un difensore centrale valido da regalare al suo allenatore Stefano Pioli. Nelle ultime ore sembra che dalla Bundesliga sia arrivata una notizia inaspettata: lo Schalke 04 avrebbe deciso di mettere in vendita Kabak, per fare cassa. Ed ecco che i rossoneri, che seguivano già da tempo il turco, hanno chiesto informazioni, anche se la priorità resta Mohamed Simakan, francese classe 2000 dello Strasburgo.

Leggi anche——> Milan, Simakan vede solo rossonero| Trattativa in fase avanzata

Kabak-Milan: ore decisive

In Germania ne sono certi: lo Schalke 04 venderà Ozan Kabak già a gennaio, durante il mercato di riparazione. Il Milan aveva fatto un sondaggio per il giocatore quest’estate, ricevendo un secco no dalla società tedesca. Ma ora le cose sono cambiate e lo Schalke ha bisogno di incassare denaro.

La richiesta del club è però eccessiva: sul turco pesa una clausola rescissoria da 45 milioni, troppi per la società rossonera. Per questo motivo Maldini e Massara starebbero cercando una formula che possa garantire alla squadra uno sconto sostanzioso. Se così non fosse Kabak non potrebbe rientrare nei piani della dirigenza milanista, che virerebbe forte su altri profili.

Adesso lo Shalke sarebbe pronto a cedere il suo pupillo per una cifra che si aggira intorno ai 15 milioni di euro, che corrisponde proprio al famoso tesoretto che la dirigenza del Milan ha messo da parte per l’acquisto di un difensore centrale. Sul turco ci sarebbe la concorrenza del West Ham.

Il Diavolo comunque continua ad aspettare Simakan, stella emergente dello Strasburgo, valutato 20 milioni di euro circa dalla società francese. Insomma, poche ore ancora e il Milan avrà il suo nuovo perno al centro della difesa.