Sassuolo | De Zerbi dopo il 3-1 della Juve: “Nella ripresa volevo vincerla…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:26
0

Resta a quota 29 punti il Sassuolo di De Zerbi nonostante una gran partita in casa della Juve: 3-1 il finale, ecco le dichiarazioni del tecnico neroverde a fine match

De Zerbi (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images )
De Zerbi (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Il Sassuolo di De Zerbi lascia Torino senza punti, ma con tante certezze: nel 3-1 dell’Allianz Stadium i neroverdi giocano contro la Juve sempre a viso aperto, pareggiano il gol di Danilo in 10 contro 11 con Defrel su assist di un ottimo Traorè e insistono anche per cercare un 1-2 che non arriverà. Nel finale, infatti, il match pende dalla parte della Juve grazie ai gol di Ramsey e Ronaldo. A fine partita il tecnico neroverde De Zerbi non si nasconde e ammette di aver pensato di voler vincere il match nella ripresa, nonostante l’inferiorità numerica.

De Zerbi: “La squadra più convincente è il Milan, ma è presto”

De Zerbi ai microfoni di Skysport: “Non ci deve più bastare solo la prestazione. Ad un certo punto del secondo tempo volevo vincere nonostante l’uomo in meno, poi al massimo la perdi e non succede niente. C’erano i presupposti per trovare la porta e siamo stati poco cattivi. La Juve ti può punire da un momento all’altro ed è andata così, ma ci abbiamo provato. La favorita? La squadra più convincente è il Milan, ma mi piace anche la Juve e siamo ancora all’inizio. I valori non sono venuti fuori nella totalità. In organico abbiamo tanti giocatori di qualità, è ovvio che se non raggiungi l’Europa è un fallimento perché poi questi calciatori potrebbero accasarsi presto altrove per seguire le loro ambizioni. Si chiuderebbe un ciclo. Non ho l’ansia di dover andare via a tutti i costi, io voglio dimostrare quello che mi piace fare”. 

Leggi anche >   Juve-Sassuolo 3-1 | Cronaca live, la chiude Ronaldo | Highlights | Pagelle