Atalanta, Gasperini: “Miranchuk è il vice-Ilicic, spero Lammers rimanga”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:53
0

Al termine della partita Atalanta-Cagliari, il tecnico nerazzurro Gian Piero Gasperini ha espresso soddisfazione per la gara di Coppa Italia in conferenza stampa. L’incontro è servito anche a veder giocare alcuni calciatori che di solito partono dalla panchina, come Miranchuk, Maehle, Sutalo.

Da destra: il tecnico dell'Atalanta Gian Piero Gasperini ed il tecnico del Cagliari Eusebio Di Francesco durante la partita di Coppa Italia del 14 gennaio 2021 (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)
Da destra: il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ed il tecnico del Cagliari Eusebio Di Francesco durante la partita di Coppa Italia del 14 gennaio 2021 (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini è soddisfatto per la vittoria con il Cagliari che vale la qualificazione ai quarti di finale in Coppa Italia. L’allenatore commenta così la gara: “Dal primo minuto tutti hanno fatto una splendida gara, poi a volte nel calcio ti trovi a dover fare tutto da capo per il primo e l’unico episodio creato dal Cagliari. Globalmente, a parte qualche difficoltà nel finale, abbiamo fatto una buona gara“.

Miranchuk, che Gasperini voleva veder giocare di più, è promosso a vice-Ilicic. Ecco le parole del tecnico: “Ha dimostrato che quella è la sua collocazione, in futuro potrà giocare anche al posto di Ilicic. Ha giocato bene tutti i palloni, con sicurezza. Maehle ha margini importanti, ha dimostrato di avere qualità. Anche Sutalo, a parte il gol del Cagliari ha dimostrato i suoi valori“.


Leggi anche:


Tutti si aspettavano di veder entrare in campo Lammers, che invece è rimasto a bordocampo a scaldarsi con Zapata. Gasperini spiega: “Lammers non ha trovato spazio per via del finale, perchè la partita ha preso una piega diversa. Avrei voluto metterlo in campo, ma ha Muriel e Zapata davanti. Togliere loro è difficile, lì non possiamo scoprirci troppo. Lo scorso anno abbiamo perso Zapata, dobbiamo giocare tanto, e sono tutte partite difficili“.

Lammers è uno degli attaccanti ad alto potenziale, ma come ha confermato Gasperini, nelle gerarchie viene dopo Muriel e Zapata. In settimana sono infatti arrivate diverse indiscrezioni riguardo un suo prestito o vendita ad un’altra squadra, proprio per fargli mettere minuti nelle gambe. Gasperini ha le idee chiare: “Il fatto che non giochi non vuol dire che non sia un buon giocatore. Secondo me rimane, non possiamo scoprirci in quel ruolo“.

La gara di oggi è servita a valutare il potenziale di tanti giocatori che partono dalla panchina. Lo conferma Gasperini: “Ora dobbiamo recuperare le pile. Con l’Udinese andava bene, ci ha permesso di andare ad Amsterdam in condizioni migliori. Fino ad adesso ci siamo riusciti, poi non so quando le partite si accumulano. Abbiamo visto Miranchuk, Sutalo, Maehle non può che migliorare. Sono tutti giocatori che ci possono essere utili“.