Rivaldo: “Koeman sta facendo bene con i giovani, Zidane invece…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:21

Rivaldo è tornato a parlare della situazione del calcio in Spagna, soffermandosi soprattutto sul suo Barcellona e gli allenatori Koeman e Zidane. Il brasiliano ha poi augurato ai blaugrana di vincere nella finale di Supercoppa spagnola del 17 gennaio.

L'ex calciatore brasiliano Rivaldo parla durante una conferenza stampa in Guatemala, 15 maggio 2018 (foto di Johan Ordonez / AFP via Getty Images)
L’ex calciatore brasiliano Rivaldo parla durante una conferenza stampa in Guatemala, 15 maggio 2018 (foto di Johan Ordonez / AFP via Getty Images)

Rivaldo, la leggenda del Barcellona con un passato anche al Milan ed un presente come ambasciatore Betfair, è tornato a parlare del calcio spagnolo. Il brasiliano ha elogiato il tecnico del Barcellona: “Ho sempre detto che la chiave per gestire i giovani talenti è non mettere troppa pressione su di loro. Penso che Koeman stia andando bene, portando i ragazzi insieme a Busquets, Messi, Jordia Alba … Koeman merita i complimenti e massimo rispetto per questa gestione“.


Leggi anche:

Se per Koeman ci sono solo complimenti, per quanto riguarda l’allenatore del Real Madrid, invece, Rivaldo è in disappunto: “Zidane sta facendo l’esatto contrario di quando ha iniziato a usare giovani talenti come Valverde, Rodrygo o Vinicius. Non so che cosa ci sia dietro a questa scelta“. L’Extraterrestre, proprio riguardo Vinicius, ha dichiarato di non credere che la loro esclusione sia dovuta a provvedimenti disciplinari riguardanti comportamenti extra-sportivi.

Rivaldo avrebbe anche aggiunto: “Ho letto questa settimana che potrebbe essere una punizione, perché Vinicius avrebbe guardato il cellulare durante un discorso di Zidane… Queste cose non devono essere risolte così, lasciando un calciatore senza giocare. Così fai male alla tua stessa squadra… Non si toglie un calciatore che potrebbe essere cruciale per il risultato di una partita. Di solito si risolve con una multa“.

Da sinistra: il centrocampista Rivaldo e l'attaccante Ronaldinho durante l'amichevole fra Barcellona Legends e Manchester City Legends, 30 giugno 2017 (foto di Pau Barrena/AFP via Getty Images)
Da sinistra: il centrocampista Rivaldo e l’attaccante Ronaldinho durante l’amichevole fra Barcellona Legends e Manchester City Legends, 30 giugno 2017 (foto di Pau Barrena/AFP via Getty Images)

Barcellona, Rivaldo: “Ter Stegen è il miglior portiere al mondo”

Rivaldo ha commentato anche la prestazione del portiere blaugrana Marc ter Stegen, fondamentale nella partita di Supercoppa spagnola con la Real Sociedad. Il vincitore del Pallone D’Oro del 1999 ha raccontato: “Per me, ter Stegen è il miglior portiere che abbia mai visto al Barcellona. Ho visto i primi passi di Victor Valdés al Barcellona ed è vero che hanno uno stile simile. Nonostante questo, insisto che ter Stegen mi piaccia di più, penso che sia più talentuoso. Oggi è il miglior portiere del mondo, ed è anche molto sicuro con i piedi, una garanzia“.

Il Barcellona giocherà la finale della Supercoppa il 17 gennaio con l’Athletic Club. Rivaldo spera che questa possa essere l’occasione di portare a casa una buona vittoria che sollevi il morale della squadra e possa stabilire un’importante inversione di marcia anche nella classifica de La Liga.

Milan, da sinistra: Rivaldo e Clarence Seedorf festeggiano la vittoria della finale di Champions League contro la Juventus, 28 maggio 2003 (foto di Odd Andersen/AFP via Getty Images)
Milan, da sinistra: Rivaldo e Clarence Seedorf festeggiano la vittoria della finale di Champions League contro la Juventus, 28 maggio 2003 (foto di Odd Andersen/AFP via Getty Images)

Rivaldo: “De Jong può sostituire Messi al Barcellona, Dembele deve concentrarsi”

Rivaldo ha parole al miele anche per Frenkie De Jong: “Sta dimostrando di giocare meglio come centrocampista offensivo. Sembra che possa anche esercitare un ruolo simile a quello giocato da Messi quando l’argentino è fuori. Questa è un’ottima notizia per Koeman“. Il brasiliano si riferisce ancora alla partita si Supercoppa spagnola, dove Leo Messi non è stato convocato a causa di un infortunio alla caviglia.

La posizione di Rivaldo su Dembele è diventata più morbida: “Ammetto di averlo criticato diverse volte in passato. Dembele, però, un grande giocatore che deve semplicemente smettere di distrarsi e concentrarsi su ciò che è importante: il calcio e il Barcellona. Ha molte risorse e può giocare con entrambi i piedi. Ha anche molta personalità“.

Rivaldo con il Pallone D'Oro vinto nel 1999
Rivaldo con il Pallone D’Oro vinto nel 1999

Rivaldo: “Il mio Palmeiras ad un passo dalla Copa Libertadores”

Rivaldo ha trovato anche il tempo di parlare del Palmeiras, il club brasiliano che lo ha lanciato verso la carriera calcistica in Europa. Ecco le parole dell’Extraterrestre al portale spagnolo AS: “Penso che possano ripetere il successo di vincere la Coppa, come nel 1999. Stanno facendo un ottimo lavoro con Abel Ferreira, ma penso anche che il Santos non renderà le cose facili il 30 gennaio. Sarà una partita difficile. Una finale molto bella”.