Ducati in MotoGP: c’è l’accordo per il rinnovo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:32

Stabilito l’accordo che durerà fino al 2026. Ducati esprime soddisfazione con Domenicali e Dall’Igna: “Prepareremo le basi per un grande futuro”.

ducati
Dovizioso e Petrucci impegnati nella scorsa stagione – meteoweek.com (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Un accordo importante che è stato rinnovato per i prossimi sei anni. La Ducati ha annunciato la propria permanenza nel campionato del mondo della classe MotoGP fino al 2026 compreso. Una firma molto importante, che ribadisce il grande impegno della scuderia di Borgo Panigale in quella che è la categoria più importante del motorsport a due ruote. Nei giorni scorsi era toccato a Ktm rendere noto l’accordo raggiunto con Dorna per la presenza delle sue moto ai nastri di partenza dei prossimi sei Mondiali. Ricordiamo che Ducati ha vinto un titolo, nel 2007 con Casey Stoner, con 51 vittorie e 160 podi totali dal 2003 a oggi.

La prima reazione è stata quella resa nota da Claudio Domenicali. Il Ceo del settore Corse, attraverso la nota ufficiale della scuderia, ha fatto capire quanto sia importante per l’azienda continuare a mostrare il proprio lavoro anche nei circuiti di tutto il mondo. “Le corse – ha detto – sono da sempre una parte fondamentale della Ducati e lo rimarranno anche in futuro: rappresentano un modo per alimentare la passione e il tifo dei ducatisti di tutto il mondo, ma anche un laboratorio di ricerca avanzata. È anche la palestra dove facciamo crescere i giovani ingegneri per fornire ai nostri clienti moto sempre all’avanguardia per riguarda la tecnologia ed emozionalità d’uso“.

Domenicali ha voluto ribadire un concetto essenziale per dare ulteriore vita e forma a un progetto tecnico e sportivo. Ducati si impegna a fare grandi cose dopo la stagione in chiaroscuro del 2020. E per farlo è necessario continuare a lavorare duramente. “Questo rinnovato accordo è una conferma che, pur avendo in programma una continua espansione della nostra gamma di prodotto anche al di fuori del mondo delle sportive, la pista e le moto ad alte prestazioni rimangono per Ducati un elemento centrale. Ringrazio la Dorna Sports e Carmelo Ezpeleta per il loro grande lavoro“.

Leggi anche -> Pol Espargaro firma con Honda: “Una scuderia gloriosa”

Anche Gigi Dall’Igna si dice soddisfatto per il prosieguo del percorso di Ducati in MotoGP. Il direttore generale della scuderia di Borgo Panigale ha fatto capire anche quali sono i piani per il nuovo campionato: “Siamo molto soddisfatti di poter confermare la nostra partecipazione in MotoGP fino alla fine del 2026. Negli ultimi anni la Desmosedici GP ha dimostrato di essere una delle moto più competitive in griglia e il titolo costruttori 2020 ne è un’ulteriore dimostrazione. Affronteremo il 2021 con la stessa passione, con l’obiettivo di lottare per il titolo MotoGP con i nostri piloti e preparare le basi per il nostro impegno futuro nel Campionato“.

Leggi anche -> Ducati, Dall’Igna risponde a Dovizioso: “Parole che dispiacciono”

Di questo accordo rinnovato non può che essere felice anche Dorna. Nella persona del Ceo Carmelo Ezpeleta, l’organizzazione che ha in mano la MotoGP, emerge tutta la soddisfazione per la permanenza di uno dei marchi principali per le due ruote: “Dorna Sports è orgogliosa di poter continuare la sua partnership con Ducati e ringrazia l’azienda italiana per aver confermato la fiducia nel campionato. Non vediamo l’ora di condividere insieme questo nuovo capitolo della storia Ducati, con due promesse come Jack Miller e Pecco Bagnaia: il loro talento sarà uno degli aspetti più interessanti del mondiale MotoGP 2021 che sta per iniziare“.