Cittadella, Venturato: “Venezia e Chievo due esami importanti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:07
0

Il tecnico del Cittadella si aspetta una partita difficile, anche in vista della sfida al Chievo. Venturato parla anche della situazione di Baldini e Vita.

venturato
La grinta del mister – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Un uno-due micidiale che potrà dire tantissimo sulle ambizioni da promozione per il Cittadella. Due derby veneto nel giro di una settimana per i granata, che domani se la vedranno con il Venezia. Pochi giorni dopo sarà la volta della sfida tutta veneta contro il Chievo Verona. E in vista della sfida contro i lagunari, il mister Roberto Venturato vuole vedere una grande prova per dare seguito all’ottimo momento recente dei suoi.

Andiamo a leggere nel dettaglio, come riportato dai colleghi di Trivenetogoal, le parole di Venturato.

La difficoltà della sfida di domani – “Andiamo a giocare contro una squadra che ha dimostrato il suo valore e che ha idee. Abbiamo avuto molta attenzione e concentrazione nel preparare questa partita. Sia il Venezia domani che il Chievo hanno grandi qualità e sotto l’aspetto emotivo di sicuro sono due partite da vivere con grande partecipazione. Sono due squadre ambiziose e vogliono stare in alto“.

Che Venezia si aspetta Venturato – “Per quello che ho visto sino ad ora, penso che non si snatureranno. Proveranno a giocare come al solito, mi aspetto una sfida in cui prevarrà chi avrà un aspetto motivazionale maggiore“.

La situazione dell’organico – “La rosa è tutta a disposizione, sotto questo punto di vista non abbiamo problemi in questo momento. I tamponi sono stati fatti stamattina e siamo a posto“.

Leggi anche -> Cittadella, Venturato soddisfatto: “Ma non guardo la classifica”

Baldini si candida – “Baldini è un giocatore che ha caratteristiche dal punto di vista tecnico importanti. Può fare la mezzala o il trequartista, può dare un grande apporto sotto il profilo tecnico“.

La gestione della settimana – “Dopo un mese molto intenso, pur avendo la partita al sabato, ho preferito dare un giorno di riposo in più. Tante partite ravvicinate una dietro l’altra mi hanno convinto a cercare di preservare le energie“.

Leggi anche -> Venezia, Esposito si presenta: “Cresciuto a pane e pallone, non sento pressioni”

Le ambizioni del Cittadella – “Credo che la nostra crescita andrà confermata dal nostro atteggiamento nel saper interpretare le partite. Sabato con l’Ascoli ho visto tanti segnali positivi, dobbiamo avere la capacità di tirare fuori la malizia e il mestiere che servono per fare risultato“.

L’opzione Vita sulla trequarti – “Vita quando ha iniziato nel Monza era un giocatore molto offensive, ha caratteristiche che si sposano con le nostre necessità e può fare il rifinitore. Anche lui come Baldini può fare sia il trequartista che la mezzala”.