Fiorentina-Crotone 2-1: Simy non basta, trionfa la Viola. Tabellino, classifica e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:50
0

Fiorentina e Crotone si sono sfidate in occasione della 19esima giornata di Serie A. I padroni di casa sono andati in vantaggio al 20′ con Bonaventura, alla mezz’ora ha raddoppiato Vlahovic. Nel secondo tempo Simy ha accorciato le distanze, ma non è bastato ai rossoblù per ottenere un risultato utile. La Viola guadagna tre punti, restano in coda alla classifica gli Squali.

fiorentina crotone
Jack Bonaventura e Dusan Vlahovic esultano per la vittoria contro il Crotone (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Fiorentina-Crotone 2-1 | La diretta testuale

22.42 — Triplice fischio allo Stadio Artemio Franchi. La Fiorentina guadagna tre punti preziosi grazie a Bonaventura Vlahovic

90+3′ Pulgar arriva al tiro dal limite dell’area: l’angolazione è buona ma il pallone sfiora soltanto il palo.

90′ L’arbitro concede 4 minuti di recupero.

87′ Ultimi cambi della partita: nella Fiorentina entra Pulgar al posto di Castrovilli; nel Crotone dentro Golemic e Rojas al posto di Luperto e Messias, quest’ultimo uscito per infortunio.

84′ Occasione per Marrone di testa, su cross dalla sinistra di Reca: Dragowski blocca.

83′ Pereira si prende un fallo tattico per ostacolare un contropiede di Castrovilli.

79′ La Fiorentina reclama un calcio di rigore per un presunto fallo su Ribery, ma il direttore di gara lascia correre.

77′ Altra sostituzione per il Crotone: entra Siligardi al posto di Zanellato.

69′ Doppio cambio nella Fiorentina: entrano Martinez Quarta Kouame al posto di Igor Vlahovic.

66′ GOL Simy stacca di testa approfittando di un cross di Pereira e spiazza Dragowski dal centro dell’area. Il Crotone accorcia le distanze.

63′ Pezzella era andato in gol, ma l’arbitro annulla tutto per un tocco di mano.

61′ Prima sostituzione per il Crotone: entra Vulic al posto di Benali.

60′ Colpo di testa di Vlahovic, risponde Cordaz con una gran parata. Negata la doppietta all’attaccante viola.

57′ Tentativo di Reca da fuori area, ma il tiro rasoterra non preoccupa Dragowski.

54′ Bonaventura ci riprova col sinistro, ma Cordaz para senza problemi.

21.54 Inizia il secondo tempo.

21.35 Termina il primo tempo allo Stadio Artemio Franchi: Fiorentina avanti di due reti sul Crotone grazie a Bonaventura Vlahovic.

45′ L’arbitro concede 1 minuto di recupero.

40′ Nel taccuino dell’arbitro entra anche Ribery: ammonito per un contrasto troppo deciso.

34′ Il Crotone prova a rispondere con Pereira, ma il suo tiro dal limite finisce in curva.

32′ GOL — Vlahovic raddoppia con un tiro rasoterra, a firmare un bel assist Ribery.

30′ Cartellino giallo anche per Zanellato.

20′ GOL Bonaventura sblocca il risultato con una conclusione che termina sotto l’incrocio dei pali. Non può nulla Cordaz.

11′ Punizione da posizione interessante per Biraghi, ma il suo tiro dal limite dell’area termina alto sopra la traversa.

4′ Fiorentina subito aggressiva: cartellino giallo a Igor per un intervento falloso.

20.48 — È iniziata con qualche minuto di ritardo allo Stadio Artemio Franchi la sfida tra Fiorentina Crotone, valida per la 19esima giornata di Serie A.

Il tabellino

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor (69′ M. Quarta); Caceres, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli (86′ Pulgar), Biraghi; Ribery (86′ Borja Valero); Vlahovic (69′ Kouame). All. Prandelli

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Djidji, Marrone, Luperto (86′ Golemic); P. Pereira, Eduardo Henrique, Zanellato (77′ Siligardi), Vulic (60′ Benali), Reca; Messias (86′ Rojas), Simy. All. Stroppa

ARBITRO: Piccinini

Marcatori: 20′ Bonaventura (F), 32′ Vlahovic (F), 66′ Simy (C)

Ammoniti: Igor (F), Zanellato (C), Ribery (F), P. Pereira (C)

Espulsi: //

La classifica

La Fiorentina guadagna tre punti fondamentali per allontanarsi dai piani bassi della classifica. Sempre più giù, invece, il Crotone, che resta a quota 12 in coda nella speranza che le altre non si allontanino.

Milan 43
Inter 41
Roma 37
Atalanta 36
Napoli 34
Juventus 33
Lazio 31
Sassuolo 30
Verona 27
Sampdoria 23
Benevento 22
Fiorentina 21
Bologna 20
Udinese 18
Spezia 18
Genoa 15
Cagliari 14
Torino 14
Parma 13
Crotone 12

Gli highlights

A breve verranno pubblicati gli highlights di Fiorentina-Crotone.

Le formazioni ufficiali

Di seguito le formazioni ufficiali del match tra Fiorentina Crotone.

FIORENTINA (3-5-2) Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Caceres, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Ribéry, Vlahovic.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Djidji, Marrone, Luperto; Pereira, Vulic, Zanellato, Eduardo, Reca; Messias, Simy.

Le probabili formazioni di Fiorentina-Crotone

Mister Cesare Prandelli può tirare un sospiro di sollievo in vista del match casalingo contro il Crotone. La Fiorentina si presenterà infatti in campo senza particolari problemi di formazione. Tante conferme nell’undici titolare rispetto allo scorso turno, nonostante i sei gol incassati a Napoli. In primis quella del terzetto difensivo composto da Milenkovic, capitan Pezzella e dal brasiliano Igor. Anche perché, a proposito di conferme, arriverà anche quella di Caceres sull’out di destra nel centrocampo a cinque elementi, con Biraghi che agirà sulla corsia di sinistra. È un grande ritorno, invece, quello di Franck Ribery, che giocherà nel tandem offensivo accanto ad un altro intoccabile, ovvero Vlahovic. Resterà in panchina Callejon, con la possibilità di entrare in corsa.

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski, Milenkovic, Pezzella, Igor, Caceres, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli, Biraghi, Vlahovic, Ribery. A disposizione: Terracciano, Ricco, Martinez Quarta, Venuti, Barreca, Borja Valero, Pulgar, Callejon, Eysseric, Kouame, Montiel. Allenatore Cesare Prandelli.

Leggi anche -> Fiorentina, Prandelli: “Crotone insidioso, ci giochiamo tanto”. E sull’esonero…

Mister Giovanni Stroppa arriva invece a Firenze con alcune assenze pesanti. In primis quelle di Cigarini e del francese Riviere, che non sono partiti con la squadra al pari di Cuomo e Molina. Per questo motivo il Crotone sarà costretto a presentarsi in campo con il tandem offensivo composto da Simy e Messias. In mezzo al campo ci sarà ancora spazio per Vulic, Eduardo e Zanellato, mentre la fascia destra vede l’unico ballottaggio, con Pereira favorito su Rispoli. A sinistra, invece, nessun dubbio sulla conferma del croato Reca. Infine, in difesa, Djidji sembrerebbe in vantaggio su Luperto per affiancare Magallan e Golemic.

CROTONE (3-5-2): Cordaz, Djidji, Golemic, Magallan, Pereira, Zanellato, Eduardo, Vulic, Reca, Messias, Simy. A disposizione: Festa, Crespi, Benali, Luperto, Rojas, Mazzotta, Siligardi, Rispoli, Marrone, Petriccione, Ranieri, Mignogna. Allenatore Giovanni Stroppa.

Leggi anche -> Crotone, Stroppa: “Con la Fiorentina sarà dura, ma vogliamo continuità”

Precedenti e curiosità di Fiorentina-Crotone

La Fiorentina, nell’ultima gara del girone di andata di Serie A, affronterà tra le mura amiche il fanalino di coda Crotone. Una sfida apparentemente semplice sulla carta, ma gli Squali sono reduci da una dose di ottimismo. Nello scorso turno, infatti, hanno conquistato una netta vittoria contro il Benevento, che gli ha permesso di avvicinarsi alle altre. Il quartultimo posto, al momento, dista solo 2 punti. La Viola, da parte sua, è a quota 18 e ha bisogno di punti preziosi per allontanarsi dai piani bassi. La voglia di rivalsa è tanta, in virtù delle sconfitte contro Inter Napoli rispettivamente in Coppa Italia e campionato.

Fiorentina Crotone si sono sfidate soltanto in quattro occasioni, tutte in Serie A. Il bilancio dei precedenti parla di due vittorie per la Viola, un successo per gli Squali e un pareggio. Allo Stadio Artemio Franchi c’è equilibrio con un trionfo a testa. L’ultima gara, invece, risale al 31 marzo 2018, quando trionfarono i padroni di casa per 2-0 grazie alle reti con i gol di Simeone Chiesa. Entrambi oggi si sono accasati altrove.

Le statistiche relative al Crotone parlano di una difesa che non riesce ad ostacolare a modo gli attacchi avversari. Nelle ultime sei gare dei rossoblù, infatti, entrambe le squadre sono riuscite a segnare. Il gol di apertura è inoltre sempre arrivato entro la prima mezz’ora di gioco. Un ulteriore dato a favore della Fiorentina riguarda il fatto che la squadra di Giovanni Stroppa è l’unica a non avere mai vinto in trasferta in questa stagione (7 sconfitte e 2 pareggi subendo un totale di ben 24 gol).

Gli occhi dunque saranno puntati sul reparto offensivo della Viola. Il ritorno in campo di Ribery, in particolare, potrebbe creare non pochi problemi al fanalino di coda della Serie A. I rossoblù dovranno stare attenti anche a Vlahovic, che ha firmato cinque degli ultimi sette gol messi a segno dalla Fiorentina. Per quanto riguarda gli ospiti, invece, Simy potrebbe tendere qualche insidia agli avversari. Nella gara contro il Benevento ha segnato una doppietta.