SPAL, Marino: “Mora c’è, Tumminiello è in recupero. D’alessandro e Castro stanno uscendo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:44
0

Il tecnico della SPAL Marino racconta in conferenza stampa come la squadra biancoceleste si sta preparando alla gara del 23 gennaio con la Cremonese. In caso di vittoria, gli Estensi salirebbero sicuramente sul podio della Serie B.

SPAL, il tecnico Pasquale Marino in conferenza stampa, 23 gennaio 2021 (foto © SPAL)
SPAL, il tecnico Pasquale Marino in conferenza stampa, 23 gennaio 2021 (foto © SPAL)

L’allenatore Pasquale Marino ha presentato in conferenza stampa la partita Cremonese-SPAL del 23 gennaio. Dopo essere scivolati giù dal podio della Serie B, il tecnico biancoceleste sprona i suoi al riscatto: “La SPAL che deve dare continuità a quello fatto fino ad oggi. A gennaio abbiamo raccolto qualcosa di buono e ora dobbiamo continuare a offrire delle prestazioni che siano positive per non fermarci e continuare a fare bene“.

Marino teme la Cremonese, soprattutto adesso che Bisoli ha lasciato il posto in panchina a Fabio Pecchia. Il tecnico bianconero racconta: “Vengono da una buona gara a Pescara e hanno l’entusiasmo che contraddistingue le squadre dopo il cambio di allenatore. C’è stata una scossa e hanno fatto una gara ottima. Per noi aumenteranno le insidie. Ci troveremo di fronte ad un avversario di qualità, che doveva fare un torneo diverso, visto l’organico piuttosto importante“.

SPAL, il punto della situazione di Marino sul mercato

Ecco cosa ha raccontato l’allenatore Marino sulla situazione del mercato e lo stato di salute della sua rosa.

  • Luca Mora

Luca Mora è stato riacquistato dallo Spezia il 22 gennaio 2021. Il giocatore, infatti, è stato tesserato con la SPAL dal 2015 al 2018 e poi ha strascorso un triennio in Liguria. Marino spiega che l’acquisto è stato fortemente voluto da lui: “Sono soddisfatto perché è un giocatore importante. Lo conosciamo tutti e sappiamo quello che può darci in più. Può far aumentare il livello di personalità e agonismo a centrocampo“.

Poi continua: “Penso sarà davvero utile nel girone di ritorno di questo campionato“. Mora è già arrivato a Ferrara, ed il tecnico bianconero conferma che il centrocampista si sta allenando e sarebbe disponibile ad essere convocato e soprattutto giocare con la Cremonese. Bisogna dire che, però, Mora non è ancora riusciro ad effettuare un allenamento con la sua nuova squadra.

  • Marco Tumminiello

Marco Tumminiello sembrerebbe aver finalmente recuperato dall’infortunio al crociato che lo ha tenuto fuori dal campo da settembre 2019 a fine dicembre 2020. Come spiega Marino, il talento classe 1996, non è ancora pronto a scendere in campo: “Il ragazzo deve fare un percorso di reintegro in gruppo. Al momento non è tra i convocati perché deve lavorare e recuperare la condizione fisica. L’inserimento in gruppo va graduato“.

Tumminiello, infatti, deve riprendere confidenza con il campo dopo tanto tempo passato senza giocare. Marino spiega le tappe che dorvrà percorrere: “Dovrà fare un percorso che sapevamo già, non siamo stati colti di sorpresa. Abbiamo parlato con l’Atalanta (perchè l’attaccante è in prestito dalla squadra nerazzurra fino a giugno 2021, ndr) e sappiamo che ha bisogno del suo tempo. Gli serviranno 10-15 giorni al massimo, non due mesi“.

  • Marco D’Alessandro e lucas castro

Marino conferma che Marco D’Alessandro e Lucas Castro non saranno convocati con la Cremonese perchè ci sono dei negoziati in corso: “Hanno una trattativa in corso e preferisco lasciarli tranquilli. Per D’Alessandro, così come per Castro, c’è qualche opportunità di concludere qualcosa e allora penso sia meglio aspettare prima di reintegrarlo qualora non si muovesse nulla. Ma non ci fasciamo la testa prima di romperla”.


Leggi anche:

Marino è consapevole che D’Alessandro potrebbe andare a rinforzare il centrocampo del Monza, una diretta avversaria per la promozione in Serie A. Il tecnico della SPAL non è preoccupato: “Dipende dalla volontà del giocatore e della società. Noi dobbiamo orientarci in queste dinamiche. Non è un problema. Se qualche squadra non prende D’Alessandro, prenderà qualcun altro. Ognuno fa i conti con quello che ha dentro e con quello che potrebbe arrivare“.

L’allenatore Estense aveva più volte detto che i suoi ragazzi stavano facendo bene e secondo lui non era necessario affacciarsi sul mercato. Marino spiega che però sono affiorate altre problematiche: “Stiamo cercando di fare le cose guardando sia la parte tecnica che economica. Sapete bene che le conseguenze di una retrocessione sono disastrose e la società deve cercare di avere un futuro. Noi stiamo cercando di lavorare in sintonia per migliorarci“.