Feuz domina la Streif, grande vittoria per lo svizzero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:52
0

Lo svizzero domina la Streif al meglio e torna a vincere in Coppa del Mondo. Alle spalle di Feuz chiudono sul podio il francese Clarey e l’austriaco Mayer. Innerhofer è ottimo quarto, settimo posto per Dominik Paris.

feuz
La soddisfazione dopo il traguardo – meteoweek.com (Photo by Christophe Pallot/Agence Zoom/Agence Zoom/Getty Images)

Beat Feuz torna a laurearsi presso l’università dello sci alpino. Lo sciatore svizzero porta a casa la discesa libera di Kitzbuehel sulla celebre pista della Streif, un vero e proprio monumento degli sport invernali. La prova dell’atleta elvetico è stata eccellente, soprattutto nella seconda parte del tracciato in cui c’era al tempo stesso da aggredire le curve senza però eccedere con la foga. Ed è qui che si è concretizzato il capolavoro di Feuz, che con questa bellissima vittoria torna a essere il miglior discesista della stagione.

Alle spalle dell’elvetico, trovano spazio sul podio Johan Clarey e Matthias Mayer. Il transalpino è stato il leader nella prima parte della gara, grazie a una sciata particolarmente adatta alla Streif. Alla fine, però, la discesa di Feuz non gli ha lasciato scampo, nonostante una prima metà di gara molto buona da parte del francese. Quanto all’austriaco, lui invece ha lasciato giù qualcosa di troppo nella parte di maggiore scorrevolezza, tanto da giocarsi anche qualche centesimo in più che poteva avvicinarlo ai primi due della gara.

Leggi anche -> Sci: bene gli azzurri, Sofia Goggia la migliore

L’Italia può sorridere per la buonissima quarta posizione di Christoph Innerhofer. L’atleta azzurro non era di certo tra i più attesi alla vigilia della gara di oggi, ma la sua sciata lo ha riportato ai livelli ai quali ci aveva abituato qualche anno fa. E poco importa se per un paio di decimi non è arrivato il podio, visto il quarto posto a 86 centesimi di distacco dal vincitore. Inner sembra essere tornato a livelli un po’ più alti rispetto agli ultimi complicati mesi. Il tutto a poche settimane dal Mondiale di Cortina, nel quale vorrà essere protagonista.

Leggi anche -> Goggia, sei mitica! Sofia cala il poker a Crans Montana

Tra le altre cose, Innerhofer ha tenuto alle spalle alcuni tra i più forti e i più in forma dell’intero circo bianco. Tra questi anche il nostro Dominik Paris che conclude con una buonissima settima posizione. Il campione, terzo nella prova di venerdì e capace di dominare la Streif in tre edizioni, è apparso molto stanco nella parte finale dopo aver tenuto tempi da podio per oltre un minuto. Per l’Italia da segnalare anche il piazzamento a punti di Matteo Marsaglia.