Juve-Bologna 2-0: cronaca, tabellino e highlights. In gol Arthur e McKennie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:27
0

Arthur sblocca il “launch match” della 19esima giornata di serie A, a metà ripresa raddoppia McKennie: qui formazioni ufficiali, cronaca live, tabellino, highlights e pagelle di Juve-Bologna

McKennie in Juve-Bologna (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images )
McKennie in Juve-Bologna (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images )

Juve-Bologna 2-0, il tabellino

Reti: 15′ Arthur, 72′ McKennie

Juventus: Szczesny 7; Cuadrado 6.5, Bonucci 7 (78′ De Ligt SV), Chiellini 6.5, Danilo 6.5; McKennie 7.5 (91′ Demiral SV), Arthur 7 (78′ Rabiot SV), Bentancur 6.5, Bernardeschi 5 (68′ Morata 6.5); Kulusevski 6.5 (78′ Ramsey SV), Ronaldo 6.5. All. Pirlo 7.

Bologna: Skorupski 6.5; De Silvestri 5 (46′ Soumaoro 6), Danilo 6, Tomiyasu 6, Dijks 5.5 (76′ Palacio SV); Schouten 6, Svanberg 6 (64′ Dominguez 6); Orsolini 6.5 (76′ Olsen SV), Soriano 6, Vignato 5 (46′ Sansone 6.5); Barrow 6.5. All. Mihajlovic 6.5

Arbitro: Sacchi di Macerata

Ammoniti: 13′ Vignato, 21′ Kulusevski, 47′ Chiellini, 52′ Arthur, 62′ Dijks

ORE 12.30: tutto pronto all’Allianz Stadium. Due novità in casa Juve con Chiellini titolare e Kulusevski (e non Morata) ad affiancare Cristiano Ronaldo.

Minuto 7: dopo una punizione di Bernardeschi ed un tentativo di McKennie (conclusione in precario equilibrio) arriva una palla gol per Orsolini del Bologna. Mancino a lato.

Minuto 15: Juve in vantaggio con Arthur. Destro dalla distanza dell’ex Barcellona deviato in modo decisivo da un difensore. La traiettoria spiazza Skorupski.

Minuto 17: Bernardeschi divora subito il 2-0 con un pallonetto alto. Poco dopo Szczesny dice di no ad Orsolini. Bologna assolutamente in partita.

Minuto 25: grandissima chance per Cristiano Ronaldo, sul cui tiro e’ chiamato al miracolo Skorupski. Il portiere del Bologna si ripete su Bernardeschi che si era fiondato sulla ribattuta.

Minuto 32: Juve ancora vicina al raddoppio con un contropiede di Cuadrado.

Skorupski tiene in piedi il Bologna, ma McKennie raddoppia

Minuto 36: sull’asse Ronaldo-Kulusevski arriva un colpo di tacco dello svedese facile preda di Skorupski.

Minuto 41: pericoloso il Bologna con Soriano, diagonale fuori di un soffio a Szczesny battuto. Poco dopo un colpo di testa sopra la traversa di McKennie.

Ripresa. Al 48′ Szczesny e’ prodigioso su un quasi autogol di Cuadrado. Il numero uno bianconero si ripete su un destro di Orsolini al 56′ salvando l’1-1.

Minuto 68: dopo un’occasione per Cuadrado (l’onnipresente Skorupski decisivo) Pirlo getta nella mischia Morata, che prende il posto di Bernardeschi.

Minuto 72: 2-0 della Juve con McKennie. Sugli sviluppi di un corner lo statunitense svetta in area e infila di testa Skorupski. Ancora McKennie qualche minuto dopo sfiora la doppietta trovando l’opposizione del portiere del Bologna.

Minuto 78: tripla sostituzione Juve. Dentro De Ligt, Ramsey e Rabiot che prendono il posto di Bonucci, Kulusevski e Arthur.

Minuto 87: anche Rabiot vicino al 3-0 con un mancino. Al 90′ è Ronaldo a cercare la realizzazione personale.

Finisce la partita: 2-0 per la Juve, altra partita super per Szczesny più volte decisivo su Orsolini. Bravissimo anche il collega Skorupski. Un buon Bologna, quello di Mihajlovic, non sfigura contro la squadra di Pirlo.

Juve-Bologna, il momento dei club

Difesa quasi al completo per Pirlo, manca il solo Alex Sandro. Con Cuadrado, Danilo e Bonucci c’è Chiellini. A centrocampo McKennie, Arthur e Bentancur, Bernardeschi esterno. La novità è Kulusevski titolare con Morata in panchina. Ancora indisponibile Dybala: spazio a Morata-Ronaldo. In casa Bologna Mihajlovic si affida a Svanberg e Barrow, titolari Soriano e Vignato.

L’occasione è veramente ghiotta: Milan sconfitto dall’Atalanta, Inter inchiodata sul pari a Udine. La Juve di Pirlo, impegnata oggi contro il Bologna di Mihajlovic alle 12.30 nel “launch match”, può recuperare punti fondamentali per riavvicinarsi alla vetta. C’è grande entusiasmo nell’ambiente bianconero dopo la vittoria della Supercoppa: primo trofeo per Pirlo, gol numero 760 per Cristiano Ronaldo che ha segnato 9 volte nelle ultime 10 finali disputati. Numeri incredibili.

Lo stesso Pirlo, ieri in conferenza stampa, ha sottolineato che “…vincere aiuta a vincere. C’era grande euforia in questi giorni e nonostante la stanchezza siamo riusciti ad allenarci avendo bene in testa gli obiettivi futuri“. Il collega Mihajlovic ha ricordato scherzosamente la sfida tra gli attuali tecnici nel tirare le punizioni: “Le calciavo meglio io…“, ha detto con ironia. E poi ha ribadito che “…il Bologna non ha nessuna intenzione di andare a Torino per una gita”.

Precedenti e curiosità di Juve-Bologna: occhio a Chiesa

Nonostante la Supercoppa e l’ottimo momento bianconero la vera curiosità sta nel fatto che la Juve non ha mai fatto così pochi punti in serie A dopo 17 partite negli ultimi 10 anni (da recuperare Juve-Napoli). La Juventus ha perso in casa solo 2 volte nelle ultime 38 partite in Serie A, mentre il Bologna ha una sola vittoria in trasferta nelle ultime 13 gare.

Altra curiosità: occhio a Federico Chiesa perché i rossoblù sono la vittima preferita in Serie A dell’ex Fiorentina, che ha già segnato cinque reti al Bologna compresa la sua unica tripletta nella massima serie il 29 luglio 2020.

Precedenti. La Juve è la squadra che ha battuto più volte il Bologna in Serie A, 75 volte. La squadra rossoblù porta decisamente bene ai bianconeri. Sono 73 le sfide giocate a Torino e il bilancio vede i bianconeri in netto vantaggio con 43 affermazioni, 25 pareggi e solo 5 sconfitte. L’ultimo successo del Bologna risale addirittura al 26 febbraio 2011: 2-0 per il Bologna a Torino con doppietta di Di Vaio, sulle due panchine c’erano Del Neri e Malesani. Nei precedenti 9 anni, in cui sono arrivati altrettanti scudetti, la Juventus ha incontrato il Bologna 16 volte vincendo in 13 occasioni e pareggiando 3.