Chelsea: ufficiale l’esonero di Frank Lampard, già scelto il sostituto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:37

Il Chelsea ha deciso: Frank Lampard non sarà più l’allenatore dei Blues. La dirigenza ha già individuato il sostituto: ecco gli ultimi aggiornamenti.

Lampard Chelsea
Frank Lampard, allenatore del Chelsea verso l’esonero (credit: Getty Images)

Come anticipato nei giorni scorsi, i rapporti tra il Chelsea e Frank Lampard non erano più ottimali come all’inizio dell’avventura dell’ex centrocampista sulla panchina dei Blues. La dirigenza è “furiosa” e “delusa”, come riportato dal giornalista di Sky Sport Fabrizio Romano: gli ultimi risultati deludenti hanno incrinato la relazione con l’allenatore. In mattinata si è deciso per l’esonero immediato.

Lampard, ufficiale l’esonero: i dettagli

Durante la riunione di pochi giorni fa, la dirigenza del Chelsea aveva deciso di dare fiducia all’allenatore per tre partite, ma la scelta è cambiata: è esonero immediato. I giocatori hanno ricevuto la comunicazione di non recarsi al centro sportivo in mattinata per l’allenamento: la separazione è già ufficiale. Secondo quanto riportato da Sky Sport Deutschland, i Blues hanno già scelto il sostituto: si tratta di Thomas Tuchel, fresco di esonero dal PSG. Gli altri nomi sul tavolo erano quelli di Massimiliano Allegri, Julian Nagelsmann e Ralf Rangnick, ma il primo non ha dato la propria disponibilità, il secondo non verrà liberato dal Lipsia e con il terzo non ci sono stati contatti ufficiali.

Tuchel è pronto a tornare in panchina dopo un mese dall’esonero dalla panchina del PSG: il Chelsea ha scelto il tedesco anche per aiutare Werner e Havertz, giocatori connazionali dell’allenatore che in questi primi mesi hanno faticato ad ambientarsi in Premier League. Ufficialità attesa ad ore, seguiranno aggiornamenti.

LEGGI ANCHE: Real Sociedad o Arsenal: Martin Odegaard ha fatto la sua scelta

Il comunicato del Chelsea

Il Chelsea ha reso ufficiale l’esonero di Frank Lampard attraverso un comunicato sul sito del club. Eccone un estratto: “Questa è stata una scelta davvero difficile, e la proprietà e la dirigenza non l’ha presa con leggerezza. Siamo riconoscenti a Frank per quello che ha raggiunto nel suo periodo da allenatore. Tuttavia, gli ultimi risultati e le prestazioni non hanno soddisfatto le aspettative del club, portando il Chelsea a metà classifica. Non può essere facile separarsi da una leggenda come Frank, ma dopo una lunga riflessione è emerso che il cambiamento è necessario. Il club non rilascerà ulteriori commenti fino a che non sarà ingaggiato un nuovo allenatore”.