Atalanta: Papu Gomez è in viaggio per Siviglia, l’agente: “Non è la fine, certi amori non finiscono”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:36
0

Come confermato dall’agente Beppe Riso, Papu Gomez è in viaggio per Siviglia, dove dovrebbe già arrivare in serata. Il centrocampista non può più considerarsi un giocatore dell’Atalanta, anche se non esclude il ritorno in squadra.

Da sinistra: la moglie Linda e Papu Gomez con l'agente Beppe RIso ad una serata a benefica a Palazzo Parigi a Milano (foto © Il Corriere della Sera)
Da sinistra: la moglie Linda e Papu Gomez con l’agente Beppe RIso ad una serata a benefica a Palazzo Parigi a Milano (foto © Il Corriere della Sera)

La notizia è ormai ufficiale, in quanto è stata confermata anche dall’agente di Papu Gomez, Beppe Riso: il centrocampista argentino è in questo momento in viaggio per Siviglia. La firma del nuovo contratto è ormai una questione di poche ore. Come spiega l’agente, l’ufficializzazione potrebbe arrivare già questa sera, al più tardi nella giornata di domani. Riso è stato avvicinato da Sky Sport proprio mentre stava per partire per la Spagna, e avrebbe subito chiarito che per Papu Gomez l’avventura all’Atalanta potrebbe non essersi chiusa.

L’agente ha raccontato: “Certi amori non finiscono. Questa è una operazione diversa, è una operazione dove ci sono di mezzo i sentimenti. Qui si va oltre gli aspetti economici e le solite operazioni. C’è una famiglia che ama il Papu, un popolo che ama il Papu e Gomez che ama l’Atalanta e la famiglia Percassi. Però, è andata così. Lui è contento e tutti sono contenti. Questi sono amori che non finiscono mai“.


Leggi anche:

Beppe Riso ha anche spiegato che la famiglia non seguirà immediatamente Papu Gomez, perchè si stanno ancora organizzando. Inevitabilmente, il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini è stato interrogato sulla prossima partenza del suo tuttocampista, che ha tanto contribuito a rendere internazionale la Dea. L’allenatore nerazzurro ha ribadito la gratitudine a Rai Sport: “Lui ha dato tantissimo all’Atalanta: ci ha aiutato veramente a crescere. A lui non posso che augurare il meglio.

Poi ancora: “Va in una squadra molto forte che gioca la Champions. È un bel palcoscenico per lui, sarà una grande esperienza. Gli auguro il meglio. Credo che adesso l’Atalanta sia nelle condizioni di camminare anche con le proprie gambe e anche si poter continuare a crescere“. Dall’altra parte, il tecnico del Siviglia Julen Lopetegui non ha voluto commentare l’arrivo di Papu Gomez, di chiarando di non voler commentare notizie non ufficiali e di essere impegnato a preparare la gara di Copa del Rey contro il Valencia.

Atalanta, ecco perchè Papu Gomez sta lasciando la squadra

L’evento culminante di una serie di dissidi fra il centrocampista Papu Gomez e l’Atalanta è arrivato nell’intervallo fra il primo ed il secondo tempo della partita di Champions League Atalanta-Midtjylland del primo dicembre 2020. Sembrerebbe che in tale occasione il numero 10 nerazzurro e l’allenatore Gasperini abbiano avuto una forte discussione, che ha portato alla sostiutuzione di Gomez subito all’inizio del secondo tempo.

Stando a quando dichiarato in più occasioni proprio da Gasperini, Papu Gomez non avrebbe accettato di adattarsi ai nuovi schemi tattici della squadra orobica. Il nuovo ruolo del centrocampista argentino non sarebbe più stato quello di tuttocampista, ma bensì di supporto al reparto offensivo. Se inizialmente la famiglia Percassi aveva l’intenzione di archiviare il tutto alla svelta come un’incidente di percorso, c’è poi stato un brusco cambio di direzione.

Alcuni atteggiamenti di Papu Gomez hanno infatti suscitato l’ira del presidente Antonio Percassi. In un primo momento l’agentino aveva pubblicato su Instagram una Storia dove annuncia di voler raccontare la sua versione su quanto accaduto nello spogliatoio di Atalanta-Midtjylland. Poi, è stato diffuso un video che vede Papu Gomez cantare l’inno della Juventus. I Percassi, che sono bergamaschi e tifosi atalantini, di sicuro non hanno apprezzato la mancanza di rispetto per la maglia.