Inter-Milan 2-1 | Tabellino | Cronaca della partita | Highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:29
0

Una perla su punizione di Christian Eriksen regala il derby e la qualificazione all’Inter in pieno recupero. Nel primo tempo Milan avanti con Ibrahimovic, poi espulso per doppia ammonizione. Nella ripresa i nerazzurri cambiano marcia: pari di Lukaku su rigore e rete decisiva del danese al 97′.

L’Inter ha battuto il Milan 2-1: a segno Eriksen e Lukaku

L’Inter batte il Milan al fotofinish e conquista la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia. Finisce 2-1 per i nerazzurri il Derby della Madonnina che metteva in palio il pass qualificazione.

Scintille tra Ibra e Lukaku, cartellino rosso allo svedese, rigore concesso al Var, , agonismo alle stelle e addirittura l’infortunio dell’arbitro Valeri. Senza dimenticare il gol qualificazione segnato da Eriksen in pieno recupero. A San Siro stasera è successo di tutto e non sono certo mancate le emozioni forti.

La cronaca

Si respira l’atmosfera delle grandi occasioni al Meazza. Sugli spalti manca la consueta cornice di pubblico e senza gli sfottò della tifoseria sembra un derby anomalo. In campo però Milan e Inter non si risparmiano dimostrando di tenere davvero alla qualificazione alla semifinale di Coppa Italia. Sensazioni confermate dalle scelte dei due allenatori che ricorrono a un turnover moderato e non rinunciano alle due stelle Lukaku e Ibrahimovic.

Le due milanesi, finora protagoniste di un appassionante testa a testa in campionato, si danno battaglia fin dall’inizio. Partono meglio i rossoneri con Leao e Diaz che vanno due volte vicini al gol. Come un diesel, l’Inter guadagna campo e costringe Tatarusanu alla respinta con i piedi su bella girata di Lukaku al 24′. Il portiere rossonero si ripete pochi minuti dopo bloccando la conclusione di Perisic.

Ma all’improvviso il Milan rialza la testa e passa in vantaggio al 31′: prodezza di Ibrahimovic che riceve palla sul lato destro dell’area di rigore. Diagonale di destro telecomandato che si adagia in rete dopo aver colpito il palo. 0-1.

La squadra di Conte prova subito a reagire affidandosi alla vivacità di Perisic: il croato disegna un traversone morbido per la testa di Sanchez ma il colpo di testa del cileno viene intercettato da Theo Hernandez quasi sulla linea di porta.

Quando il primo tempo sembrava avviarsi alla conclusione, accade l’episodio che condizionerà il resto del match. Forse memori di vecchie ruggini risalenti ai tempi della Premier League, Lukaku e Ibrahimovic non se le mandano a dire. Volano parole grosse con lo svedese che provoca il gigante nerazzurro. Il belga accenna una reazione e a fatica i compagni riescono ad allontanare i due. La rissa prosegue anche all’imbocco del tunnel degli spogliatoi: nervi a fior di pelle con Lukaku che tenta di rincorrere il centravanti rossonero. Valeri estrae il cartellino giallo per entrambi: quello per il milanista peserà come un macigno nel corso della ripresa.

Già, perché al rientro degli spogliatoi l’Inter parte forte e costringe il Milan sulla difensiva. Con l’ingresso di Hakimi i nerazzurri trovano una freccia importante sulla fascia destra e Tatarusanu intuisce che il secondo tempo non sarà una passeggiata.

Al 51′ Ibrahimovic rincorre Kolarov ma commette fallo da dietro in mezzo al campo. Inevitabile il secondo giallo: svedese espulso e Milan in dieci uomini.

L’Inter, già protesa nella metà campo dei “cugini”, accentua la sua pressione. Conte inserisce il terzo attaccante (Lautaro Martinez) al posto di un esterno offensivo (Perisic). Pioli prova a riequilibrare la squadra inserendo Rebic per Diaz e puntando sul 4-4-1-1.

Tutto inutile perché i suoi non riescono a ripartire. Ci vuole però un calcio da fermo a cambiare il risultato: intervento in ritardo di Leao su Barella in area di rigore, Valeri ha la visuale coperta ma concede il penalty ai nerazzurri dopo aver consultato il Var. Lukaku non perdona e fa 1-1 al 71′.

Poco dopo, al 75′, un altro colpo di scena: infortunio muscolare per l’arbitro, gioco fermo per cinque minuti e direttore di gara costretto a lasciare il campo. Entra il sostituto Chiffi che fa riprendere il gioco all’80’ lasciando presagire un lungo recupero.

Nell’ultimo scorcio dei tempi regolamentari, il Milan prova a resistere con le unghie e con i denti. Tatarusanu è superlativo in un paio di occasioni e l’Inter non riesce a sbloccare l’1-1.

Conte allora gioca la carta Eriksen per la volata finale. Chiffi concede dieci minuti di recupero per le lunghe interruzioni della ripresa, l’Inter preme e il Milan si difende. Un fallo di Meite su Lautaro Martinez al 97′ regala una punizione pericolosa ai nerazzurri al 97′. Eriksen ricama una parabola perfetta che si insacca sotto la traversa. E’ il colpo del k.o. per il Milan che non riesce più a ribattere.

Dopo il triplice finale nervi tesi anche tra Barella e Saelemaekers.

L’Inter mette le mani sul derby e sulla qualificazione alle semifinali di Coppa Italia. In attesa di sapere come andrà a finire il testa a testa in campionato, Conte stasera può festeggiare.

Inter-Milan 2-1: il tabellino

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Kolarov (92′ Young); Darmian (46′ Hakimi), Brozovic (88′ Eriksen), Barella, Vidal, Perisic (67′ Lautaro Martinez); Lukaku, Sanchez. Allenatore: Conte.

A disposizione: Padelli, Radu, Hakimi, Gagliardini, Lautaro Martinez, Sensi, Ranocchia, Young, Eriksen, Bastoni, Pinamonti.

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Dalot, Kjær (19′ Tomori), Romagnoli, Theo Hernandez; Meite, Kessie (85′ Krunic); Saelemaekers (85′ Castillejo), Diaz (59′ Rebic), Leao (85′ Krunic); Ibrahimovic. Allenatore: Pioli.

A disposizione: A. Donnarumma, Jungdal, Calabria, Castillejo, Rebic, Hauge, Kalulu, Tomori, Maldini, Krunic.

Arbitro: Paolo Valeri di Roma 2. Assistenti: Stefano Del Giovane e Valerio Colarossi. Var: Banti. Assistente Var: Giacomo Paganessi.

Note: Espulso Ibrahimovic al 57′ per doppia ammonizione. Ammoniti Lukaku, Hakimi e Brozovic (I),  Rebic e Kjær (M).

RETI: Ibrahimovic (M) al 31′; Lukaku (I) su rigore al 71′; Eriksen (I) al 97′.

LEGGI ANCHE —> Una magìa di Eriksen in pieno recupero regala derby e qualificazione all’Inter

Gli highlights

Pubblicheremo il video con le immagini salienti della partita non appena sarà disponibile.

LEGGI ANCHE —-> Inter-Milan: formazioni ufficiali, precedenti e curiosità

LEGGI ANCHE -–> Coppa Italia, c’è Inter-Milan: tutto in una notte. La vigilia di Conte e Pioli