Atalanta Lazio 3-2: cronaca in diretta: pioggia di gol, Miranchuk sorpassa con il rosso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:45

I quarti di finale di Coppa Italia fra Atalanta e Lazio vengono vinti dai nerazzurri che, anche in inferiorità numerica, riescono a passare in vantaggio con la rete di Miranchuk al 57′.

Da sinistra in primo piano: il centrocampista dell'Atalanta Remo Freuler si contende il pallone con l'attaccante della Lazio Ciro Immobile nella finale di Coppa Italia, 15 maggio 2019 (foto di Vincenzo Pinto/AFP via Getty Images)
Da sinistra in primo piano: il centrocampista dell’Atalanta Remo Freuler si contende il pallone con l’attaccante della Lazio Ciro Immobile nella finale di Coppa Italia, 15 maggio 2019 (foto di Vincenzo Pinto/AFP via Getty Images)

Atalanta Lazio 3-2 | Cronaca della partita

 

Primo tempo: si parte su palla inattiva, il protagonista è Acerbi

All’Atalanta bastano solo 7 minuti per passare in vantaggio. Ancora una volta sono i difensori a mettere la palla in rete: su azione in area, Palomino punta la porta. Djimsiti, si inserisce sul rimpallo del portiere e dalla breve distanza non fallisce. La mancata marcatura di Muriqi si rivela fatale per i ragazzi di Gasperini: al 17′ l’attaccante kosovaro interviene di testa sul traversone di Acerbi e realizza il pareggio 1-1.

Poco dopo è Acerbi a fare un numero in area e, dopo essersi passato la palla da un piede all’altro, trafigge Gollini. Il vantaggio della Lazio non dura molto: al 37′ Muriel innesca Malinoskyi impostando il cross che gli permette di segnare da posizione centrale la rete del 2-2. In questa prima metà del gioco arrivano ben 4 cartellini gialli per Romero, Malinovskyi, Patric e Fares.

Secondo tempo: espulso Palomino, Zapata fallisce il rigore

Il secondo tempo prosegue ad alti ritmi: l’Atalanta rimane in inferiorità numerica quando al 53′ viene espulso Palomino per fallo da ultimo uomo su Lazzari. I nerazzurri non si ritirano in difesa, ma continuano a giocare una partita aggressiva. Al 57′ Miranchuk punisce l’ennesimo errore di Hoedt e segna il 3-2 su tiro mancino. Nel frattempo Gasperini riorganizza l’Atalanta: si passa ad una difesa a 4 con Toloi e Gosens a coprire le fasce e Romero e Djimsiti come centrali. In avanti rimane solo Zapata al posto di Muriel.

È proprio il numero 91 orobico a tirare il rigore per il fallo in area di Hoedt su Pessina. Clamorosamente, Zapata fallisce il quinto su otto rigori battuti in carriera. Gli ultimi minuti sono molto densi e nervosi, soprattutto da parte della panchina della Lazio che si trasforma in una tribuna di tifosi. Saltano tutte le regole, ma Gollini abbassa la saracinesca facendo passare l’Atalanta alle semi-finali di Coppa Italia.


Leggi anche:

Atalanta Lazio | Tabellino | Semifinalisti di Coppa Italia

Ecco il tabellino della partita Atalanta-Lazio completo dei cambi, ammonizioni ed espulsioni:

ATALANTA-LAZIO 3-2: 7′ Djimsiti (A), 17′ Muriqi (L), 33′ Acerbi (L), 37′ Malinovskyi, 57′ Miranchuck (A).

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Romero, Palomino; Maehle (88′ Caldara), Pessina, Freuler, Gosens; Malinovskyi (60′ Zapata), Miranchuk (51′ De Roon); Muriel (63′ Toloi). All.: Gasperini.
A disposizione: Gyabuaa, Ilicic, Lammers, F.Rossi, Ruggeri, Scalvini, Sportiello, Sutalo.

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric (46′ Parolo), Hoedt (71′ Immobile), Acerbi; Marusic, Milinkovic, Escalante (62′ Correa), Akpa Akpro, Fares (46′ Lazzari); Pereira (81′ Lulic), Muriqi. All.: Inzaghi.
A disposizione: Alia, Armini, Cataldi, Czyz, S.Radu, Vavro.

ARBITRO: Luca Pairetto della sezione di Nichelino.

AMMONITI: 11′ Romero (A), 16′ Malinovskyi (A), 22′ Patric (L), 22′ Fares (L), 57′ Escalante (L).

ESPULSO: 53′ Palomino (A).

NOTE: Rigore fallito al 66′ da Zapata (A).

La gara dei quarti di finale Coppa Italia è ad eliminazione diretta. Questo significa che l’Atalanta dovrà affrontare il 3 febbraio la squadra che uscirà vincitrice dalla partita Napoli-Spezia prevista per il 28 gennaio alle ore 21:00. L’altra gara delle semi-finali sarà giocata fra l’Inter e la squadra che uscirà vincitrice nell’incrocio Juventus-SPAL del 27 gennaio alle ore 20:45.

Atalanta Lazio | Formazioni ufficiali

Ecco le formazioni ufficiali di Atalanta-Lazio:

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Romero, Palomino; Maehle, Pessina, Freuler, Gosens; Malinovskyi, Miranchuk; Muriel. All.: Gasperini.
A disposizione: Caldara, De Roon, Gyabuaa, Ilicic, Lammers, F.Rossi, Ruggeri, Scalvini, Sportiello, Sutalo, Toloi, Zapata.

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric, Hoedt, Acerbi; Marusic, Milinkovic, Escalante, Akpa Akpro, Fares; Pereira, Muriqi. All.: Inzaghi.
A disposizione: Alia, Armini, Cataldi, Correa, Czyz, Immobile, Lazzari, Lulic, Parolo, Pereira, S.Radu, Vavro.

Atalanta Lazio | Probabili formazioni

Nell’Atalanta mancheranno di sicuro Mario Pasalic, i cui i tempi di recupero dall’operazione non sono chiari, e Hans Hateboer, di cui è stato confermato l’infortunio. Il tecnico Gasperini ha spiegato che per il centrocampista olandese si parla di un problema al piede, più precisamente al metatarso, e che ogni volta che tocca palla il dolore è troppo. Incerto Robin Gosens, che ha lamentato un problema muscolare.

Anche nella Lazio ci sono problemi a centrocampo: Luis Alberto, lo spagnolo con il vizio del gol, è stato recentemente operato di appendicite acuta. Lo si è visto tornare agli allenamenti in questi giorni, ma è evidente che non è disponibile per la convocazione. Danilo Cataldi non ha recuperato in tempo dall’infortunio muscolare con il Sassuolo, e rischia anche di saltare questa partita con l’Atalanta.


Leggi anche le conferenze stampa:

Ecco le probabili formazioni di Atalanta-Lazio:

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Romero, Palomino; Maehle, Pessina, Freuler, Gosens; Malinovskyi, Miranchuk; Muriel. All.: Gasperini.
Squalificati: nessuno.
Diffidati: Ilicic.
Infortunati: Hateboer, Pasalic.

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric, Hoedt, Acerbi; Marusic, Milinkovic, Escalante, Akpa Akpro, Fares; Pereira, Muriqi. All.: Inzaghi.
Squalificati: Leiva.
Diffidati: nessuno.
Infortunati: Cataldi, Luis Alberto, Luiz Felipe, Proto Strakosha.

Atalanta Lazio | Convocati

Di seuguito la lista dei convocati di entrambe le squadre:

Atalanta Lazio | Precedenti e curiosità

Dopo un anno altalenante dal punto di vista delle prestazioni, la Lazio sembra essere tornata quella che era nella stagione 2019/20 prima del Covid. Anche Ciro Immobile ha iniziato lentamente a scalare la classifica dei marcatori di Serie A fino ad arrivare al secondo posto dopo Cristiano Ronaldo. Il problema di Simone Inzaghi sarà quello di gestire la rosa corta nel doppio impegno Atlanta-Lazio del 17 e 31 gennaio.

Anche l’Atalanta, dopo un avvio di campionato al di sotto delle attese, è riuscita a ritrovare l’aggressività dello scorso anno: nelle prime 4 partite di gennaio è riuscita a realizzare ben 15 gol, fra cui un sorprendente 5-1 rifilato al Sassuolo. Gian Piero Gasperini ha dichiarato in più occasioni che l’intenzione della società è quella di proseguire fino in fondo in tutte le competizioni in cui sono coinvolti.

Lazio, l'allenatore Simone Inzaghi festeggia in curva la vittoria della Coppa Italia, 15 maggio 2019 (foto di Vincenzo Pinto /AFP via Getty Images)
Lazio, l’allenatore Simone Inzaghi festeggia in curva la vittoria della Coppa Italia, 15 maggio 2019 (foto di Vincenzo Pinto /AFP via Getty Images)

Il precedente in Coppa Italia nel 2019

Le statistiche sui risultati fra le due squadre sono abbastanza equilibrate, ma in quest’occasione la memoria non può non tornare alla finale di Coppa Italia del 15 maggio 2019, quando la Lazio vinse il trofeo per la settima volta nella sua storia. A fare la differenza in quell’occasione fu l’ingresso al 79′ di Sergej Milinkovic-Savic in sostituzione di Luis Alberto.

Il centrocampista serbo, infatti, subito dopo l’entrata in campo, realizzò il gol dello 0-1 intervenendo con un tiro di testa sul calcio d’angolo di Lucas Leiva. L’affondo finale arrivò da Joaquin Correa, che dopo esser stato fermato da Pierluigi Gollini nella conclusione, trovò l’occasione del contropiede al 90′, soprendendo l’Atalanta che era tutta nell’area avversaria alla ricerca disperata del pareggio.