Cittadella, Venturato: “Partita persa per due ingenuità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:15

Il tecnico del Cittadella analizza la prestazione dei suoi nel derby contro il Chievo. Venturato è un po’ in apprensione per le condizioni di Vita, uscito per infortunio nel primo tempo.

venturato cittadella
La grinta di Venturato – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Roberto Venturato e il suo Cittadella terminano il girone di andata con una brutta sconfitta. Quella subita questa sera sul campo del Chievo è la seconda caduta nel giro di quattro giorni per la formazione veneta. Tra le altre cose è il secondo ko consecutivo in una sfida contro i rivali regionali, dopo il ko di sabato scorso al “Pierluigi Penzo” contro il Venezia. Anche questa volta è stato un colpo di testa – messo a segno da De Luca – a sbloccare il risultato nel primo tempo. Nella ripresa è arrivata la reazione da parte del Cittadella, ma anche il raddoppio in contropiede dei gialloblu con la firma di Bertagnoli.

Leggi anche -> Chievo-Cittadella 2-1, altro successo per i gialloblu: cronaca e tabellino del match

Nel finale di gara il Citta ha accorciato le distanze con Pavan, che così come l’autore del 2-0 aveva appena fatto il suo ingresso in campo. Tuttavia non c’è stato abbastanza tempo per la compagine ospite per organizzare il secondo colpo utile per la rimonta. E così è arrivata un’altra sconfitta per un Cittadella che, dopo aver sognato di andare a prendere addirittura la capolista Empoli, ora rischia di farsi risucchiare in piena zona playoff. Mister Roberto Venturato, nella consueta intervista post-partita, ha fatto capire che si è trattato di una sconfitta arrivata per episodi e che non bisogna essere preoccupati per il rendimento della sua squadra.

Leggi anche -> Atalanta Lazio 3-2: cronaca in diretta: pioggia di gol, Miranchuk sorpassa dopo il rosso

Andiamo a leggere le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Cittadella, riportate dai colleghi di Trivenetogoal: “Abbiamo commesso due ingenuità che ci sono costate la partita. Dobbiamo saper interpretare meglio queste situazioni. Andare sotto nel calcio ci sta, recuperare le partite dobbiamo imparare a farlo. Queste due partite ci devono insegnare molto. Mi dispiace molto perché abbiamo fatto una prestazione importante e non meritavamo la sconfitta, ma dobbiamo accettare anche la sconfitta. Abbiamo avuto due occasioni importanti con Cissé e D’Urso, il pareggio era il risultato più giusto. Baldini sa fare la mezzala e anche il trequartista, ho cercato di avere più rapidità per portare il risultato da un’altra parte. Vita? Non sappiamo ancora, ma sicuramente non è un infortunio banale o di poco conto”.