Ascoli, mister Sottil presenta la sfida al Brescia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:01
0

Ascoli-Brescia si gioca domani allo stadio “Del Duca” alle ore 14. Andrea Sottil, tecnico dell’Ascoli è intervenuto in conferenza stampa per presentare la delicata sfida di Serie B. I marchigiani sono ultimi in classifica e i lombardi vengono da tre sconfitte. Scopri le sue dichiarazioni.

Mister Sottil (via ascolicalcio1898.it)

L’Ascoli cerca continuità per trovare la salvezza. Il Brescia vuole cancellare la striscia di tre sconfitte consecutive. Gara delicata ed intensa quella in programma allo stadio “Del Duca” di Ascoli Piceno. Andrea Sottil, tecnico dei marchigiani ha presentato la sfida in conferenza stampa. Scopri le sue parole.

LEGGI ANCHE ->Brescia, mister Dionigi: “Ad Ascoli per fare risultato”

LEGGI ANCHE ->Calciomercato Ascoli, continua la rivoluzione in casa picena

La conferenza stampa

Si parte dall’avversario di domani: “Il Brescia è l’ennesima corazzata, una squadra blasonata, che ha l’obiettivo di vincere il campionato, nelle ultime partite non ha fatto punti, ma questo non ci deve riguardare, dobbiamo pensare a noi e a quello che dovremo fare per mettere l’avversario in difficoltà dall’inizio alla fine. Dobbiamo migliorare gli aspetti che in settimana abbiamo rivisto, analizzato e allenato. Mi aspetto una gara molto intensa, battagliera e agonistica, la posta in palio è alta, ma dovremo essere lucidi, pragmatici e anche spensierati per scendere in campo con l’unico obiettivo di vincere la partita”.

Sui nuovi innesti dal calciomercato: “Dionisi non ha bisogno di presentazioni, è un calciatore importante per la categoria, un bomber, ha sempre segnato tanti gol, è un leader, di grandi qualità tecniche, oltre che di spessore e personalità. Danzi è un ottimo profilo, lo abbiamo voluto io e il Direttore, è pronto fisicamente, è reduce da un percorso con Jurić, che conosco bene, è un mio amico e so come lavora. Danzi può ricoprire più ruoli in mezzo al campo, è molto duttile, può fare il play, la mezzala, il mediano, mi ha fatto un’ottima impressione, ma ne eravamo certi. Dionisi è un giocatore che abbiamo voluto fortemente per migliorare il reparto d’attacco, che è molto competitivo, è stato sempre il primo nome della lista, insieme a Bidaoui. Quest’ultimo l’anno scorso ha vinto il campionato, è un giocatore molto duttile; Dionisi è invece il leader che cercavamo là davanti, si è presentato discretamente bene a livello di condizione, non ha fatto molti esercizi con la palla, essendo in uscita da Frosinone, ma lo abbiamo gesto bene, deciderò domani se impiegarlo subito.”

Tra i convocati anche Sabiri: “Sabiri è di nuovo a disposizione, è un giocatore che alza la qualità dell’ultimo passaggio, del tiro in porta, della finalizzazione, anche Dionisi stesso e Bidaoui alzano il livello, sono bravi nell’ultimo passaggio, nell’uno contro uno e anche nel battere a rete. In settimana abbiamo lavorato molto sulle fasi di attacco, sulle conclusioni, quindi sono convinto che anche con l’arrivo di Dionisi e il rientro di Sabiri la qualità aumenta”.

LEGGI ANCHE ->Reggiana, Alvini: “Contento del mercato, a Pisa per giocarcela”

LEGGI ANCHE ->Calciomercato Brescia, c’è un vuoto da colmare