Convocati Juve per la Samp: Dybala out, ecco quando torna in campo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:25
0

Pochi gol, due infortuni: può essere l’argentino Paulo Dybala il vero acquisto di gennaio rimesso a nuovo dalla Juve? 

Paulo Dybala (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
Paulo Dybala (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

 

Due gol in 11 partite di serie A, una rete in cinque presenze in Champions: la stagione 2020/21 è sicuramente la peggiore, almeno fin qui, di Paulo Dybala in bianconero. La consacrazione definitiva non è mai arrivata, anzi, c’è stato qualche passo indietro. Mister Pirlo ha sempre spiegato che Dybala negli ultimi mesi non è mai stato nelle condizioni di esprimere le sue qualità a causa di problemi fisici. Questi ultimi lo terranno fuori anche dalla gara contro la Sampdoria, perchè “La Joya” non è tra i convocati.

Convocati Sampdoria-Juve, Dybala non c’è: quando torna?

Questi i calciatori bianconeri convocati per Sampdoria-Juventus, in programma questa sera a “Marassi” alle 20,45.

PORTIERI: Szczesny, Pinsoglio, Buffon. DIFENSORI: Chiellini, De Ligt, Alex Sandro, Danilo, Cuadrado, Bonucci, Demiral, Dragusin, Frabotta. CENTROCAMPISTI: Arthur, Ramsey, McKennie, Chiesa, Rabiot, Bentancur, Bernardeschi, Fagioli. ATTACCANTI: Ronaldo, Morata.

Ma quando torna Dybala? Prima la positività al Covid (oltre un mese di malattia asintomatica lo scorso maggio), poi un lieve affaticamento intorno a metà dicembre, infine la lesione di basso grado al legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro post Sassuolo a gennaio. Dybala è un leone in gabbia e la Juve ha il piano per rimetterlo in campo nelle migliori condizioni: entro lunedì 1 febbraio sarà oggetto di un provino per capire se riuscirà a recuperare almeno per la panchina a San Siro, dove martedì sera si giocherà Inter-Juve per l’andata della semifinale di Coppa Italia. Altrimenti sarà probabilmente tra i convocati per Juventus-Roma del 6 febbraio allo Stadium. L’obiettivo, per rivederlo davvero a pieno regime, è la Champions League del 17 febbraio e magari – poco prima – una fetta di partita Napoli-Juventus del 13 febbraio.