Inzaghi: “La partita si è messa subito male”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:39
0

Benevento mai in partita stasera a San Siro contro l’Inter: il poker in favore dei nerazzurri fotografa perfettamente l’andamento della gara. Il commento di Pippo Inzaghi: “Le cose si sono messe subito male. Ma anche se avessimo pareggiato non sarebbe cambiato il risultato finale”.

Il Benevento  di Inzaghi è stato travolto 4-0 dall’Inter (foto Getty Images)

Gara condizionata dall’autorete iniziale ma Inter nettamente superiore al Benevento. L’allenatore giallorosso a fine gara riconosce la forza della squadra allenata dall’amico Antonio Conte e invita tutti al riscatto nel prossimo impegno contro la Sampdoria.

Inzaghi: “La partita si è messa subito male”

“Una partita complicata che si è messa subito male con un’autorete. Partire così con l’Inter non è il massimo. Poi c’è stato quell’episodio di Lapadula ma anche il pareggio non avrebbe cambiato il risultato perché oggi la partita è continuata fra le difficoltà”, ha detto il tecnico dei campani nella conferenza stampa post-partita.

“Chiaramente giocare con questa Inter è difficilissimo. Il 2-0 ci ha tagliato le gambe, non sono queste le partite che ci devono portare punti ma speravo comunque in una partita diversa”.

“Non credo molto al modulo ma mi adatto alle caratteristiche dei giocatori. Abbiamo provato il 4-2-3-1 per contingenze ma quando recupererò Insigne e Sau non ha senso restare ancorati a un sistema di gioco. Probabilmente torneremo alle tre punte”.

“Noi già salvi? Torniamo sulla terra”

“Speravo di fare punti anche se era difficile. Adesso dobbiamo immediatamente pensare al nostro campionato. Se qualcuno pensava che fossimo già salvi tornerà sulla terra. Ci aspetta una sfida importantissima con la Sampdoria. La lotta per non retrocedere sarà durissima, abbiamo squadre dietro di noi che non hanno nulla a che fare con la lotta per la permanenza. Adesso tocca a noi rimboccarci le maniche”, ha risposto l’ex centravanti del Milan a chi considera i giallorossi in una posizione tranquilla della classifica.

Inzaghi: “La salvezza è il nostro scudetto”

Nonostante la pesante sconfitta di stasera e la buona posizione di classifica che legittimerebbe mire più ambiziose, l’obiettivo del Benevento resta sempre lo stesso: evitare la retrocessione.

“Il nostro scudetto è la salvezza in serie A, serviranno tante partite perfette per fare risultato anche contro avversari che sulla carta non sono alla nostra portata”.

Il mercato

L’allenatore del Benevento ha concluso la conferenza stampa parlando di mercato.

“Altri arrivi? La società non si farà trovare impreparata se ci sarà bisogno di altri innesti. Vedremo”.

LEGGI ANCHE —> Inter-Benevento 4-0 | Il tabellino | Cronaca della partita | Pagelle | Highlights

LEGGI ANCHE —> L’Inter cala il poker: Benevento travolto