Coppa Italia Maschile, la finale è di nuovo tra Civitanova e Perugia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:16
0

Proprio come lo scorso anno, Sir Safety Perugia e Lube Civitanova conquistano l’accesso alla finalissima di Coppa Italia

Coppa Italia Perugia
Sir Safety Perugia di nuovo in finale di Coppa Italia contro la Lube Civitanova (Foto Ufficio Stampa Sir Safety Perugia – Benda)

Tutto come da pronostico: per il quarto anno di fila Civitanova e Perugia si giocano la Coppa Italia. Sfida che rappresenta non solo i valori emersi tra quarti di finale e semifinale ma anche quelli che si stanno evidenziando con il campionato di Superlega con gli umbri primi in classifica, 52 punti in e la Lube al traino a tre lunghezze di distanza.

Coppa Italia, ancora Civitanova

La Lube Civitanova difenderà dunque il titolo vinto lo scorso anno in quello che fu l’ultimo grande evento di pallavolo con il pubblico. Si era sempre alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno e in due giorni si registrò un pubblico di 18mila presenze. Era il 23 febbraio, nemmeno un anno fa. Stavolta il pubblico è solo virtuale, collegato da casa on line.

Nella prima semifinale netta vittoria della Lube Civitanova sulla Leo Shoes Modena che non è riuscita a ripetere l’ottima partita dei quarti di finale contro il Vero Volley Monza. Risultato finale 3-0 (27-25, 25-22, 25-21). Miglior realizzatore Leal con 18 punti.

LEGGI ANCHE > Superlega: Trentino 15esima vittoria consecutiva, Perugia sbanca Modena

Perugia ferma Trento

La Lube Civitanova ritrova dunque la Sir Safety Perugia in un match che offre tanti ricorsi interessanti: De Cecco che ritrova la squadra del suo passato più recente, la sfida tra Leal e Leo.

Nella seconda semifinale Perugia ha regolato in tre set la Itas Trentino che arrivava da una striscia di sedici vittorie consecutive. Block Devils devastanti al servizio, ben 13 ace in tre set, ma soprattutto grande continuità d’azione con eccellenti percentuali in ricezione che hanno garantito numeri notevolissimi anche in attacco. Leon, 27 punti con 8 ace e un 71% in attacco è stato semplicemente devastante. Eloquenti i parziali del 3-0 finale (25-19, 25-14, 25-17)

Per la Lube Civitanova è l’undicesima finale di Coppa Italia, questa sarà la quarta consecutiva con Perugia: due. Vittorie umbre e successo marchigiano lo scorso anno. Sei i trofei conquistati nel complesso dalla Lube, due quelli della Sir Safety. Finale in programma alle ore 18 in diretta su RaiSport (canale 57 e 58 del digitale terrestre).

LEGGI ANCHE > A1 femminile: Chieri sorpassa, Busto Arsizio rimonta, Perugia si rialza

I tabellini

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – ITAS TRENTINO 3-0 (25-19, 25-14, 25-17)
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 1, Ter Horst 10, Russo 6, Solè 7, Leon 27, Plotnytskyi 8, Colaci (libero), Piccinelli, Zimmermann, Vernon-Evans. N.e.: Atanasijevic, Biglino (libero), Ricci, Sossenheimer. All. Heynen, vice all Fontana.
ITAS TRENTINO: Giannelli 1, Abdel-Aziz 6, Podrascanin 5, Lisinac 4, Michieletto 5, Lucarelli 10, Rossini (libero), Kooy 2. N.e.: Sosa Sierra, De Angelis (libero), Cortesia, Argenta, Sperotto. All. Lorenzetti, vice all. Petrella.
Arbitri: Mauro Goitre – Marco Zavater
NOTE: 14 b.s., 13 ace, 38% ric. pos., 13% ric. prf., 63% att., 7 muri. TRENTO: 6 b.s., 3 ace, 37% ric. pos., 15% ric. prf., 42% att., 3 muri.

CUCINE LUBE CIVITANOVA-LEO SHOES MODENA 3-0 (27-25, 25-22, 25-21)
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Kovar, Marchisio, Juantorena 13, Balaso (L), Leal 18, Larizza n.e., Rychlicki 15, Diamantini n.e., Simon 8, De Cecco, Anzani 2, Falaschi n.e., Hadrava, Yant n.e.. All. De Giorgi.
LEO SHOWES MODENA: Rinaldi n.e., Iannelli n.e., Petric 8, Porro, Sanguinetti (L) n.e., Stankovic 4, Grebennikov (L), Christenson 1, Karlitzek, Vettori 22, Bossi n.e., Buchegger n.e., Mazzone 4, Lavia 14. All. Giani.
ARBITRI: Vagni – Lot.
NOTE: Lube: bs 12, ace 3, muri 7, 58% in ricezione (26% perfette), 52% in attacco. Modena: bs 17, ace 3, 5 muri, 43% in ricezione (19% perfette), 51% in attacco.